Cultura

Donne scrittrici: cinque autrici contemporanee di successo

Quali sono le donne scrittrici contemporanee più famose? E quali sono le loro storie? Ve ne proponiamo 5 famose in Italia e direi anche all’estero.

Elena Ferrante e il mistero del suo nome

Fin dal suo primo romanzo L’Amore molesto del 1992, l’autrice volle rimanere anonima firmando i suoi libri con uno pseudonimo Elena Ferrante. Oggi si ipotizza che si tratti di Anita Raja,moglie di Domenico Starnone e traduttrice, ma non vi è stata alcuna conferma dalla diretta interessata.

I suoi libri più famosi sono senza dubbio ‘L’Amica geniale’ del 2011, seguito nel 2012 dal secondo volume ‘Storia del nuovo cognome’ , nel 2013 dal terzo ‘Storia di chi fugge e di chi resta’ e nel 2014 dal quarto ed ultimo ‘Storia della bambina perduta’. Nel 2018 questo ciclo di romanzi è diventata anche una serie televisiva trasmessa su Rai 1.

Donne scrittrici: la Ferrante e l’esaltazione del rapporto fra donne

Il tema principale di questi romanzi è la donna in tutte le sue sfaccettature, nel rapporto con l’uomo, nel suo cambiamento nel tempo. Quello su cui l’autrice punta è il rapporto tra le donne; tra l’essere donna e figlia, donna e amica, donna e madre, prendendo in considerazione anche la gelosia e la competizione tipica dell’essere femminile.

Donne scrittrici: una scena tratta dal film L'Amica geniale - credit: ansa.it
Donne Scrittrici: una scena tratta dal film L’Amica geniale – credit: ansa.it

Susanna Tamaro va’ dove la porta il cuore

Tutti abbiamo sentito almeno una volta la frase ‘Va’ dove ti porta il cuore’ , e questo altro non è il titolo del libro più famoso di Susanna Tamaro pubblicato nel 1994 diventato uno dei 150 Grandi Libri che hanno segnato la storia italiana. Dopo questo successo l’autrice non si è mai fermata pubblicando un libro all’anno, divenendo una delle scrittrici più famose in Italia e all’estero.

Ciò che l’autrice vuole fare attraverso i suoi testi è aprire uno squarcio sul mondo, turbare le coscienze per far migliorare il loro rapporto con l’esistenza:

Uno scrittore ha oggi una grandissima responsabilità, più che in altri tempi. La pagina scritta è l’ultimo angolino in cui una persona si ritrova in silenzio a confrontarsi con sé stessa. Per me, scrivere è comunicare, mettersi in contatto con il lettore nella sua intimità

Donne scrittrici, Susanna Tamaro - credit: wikipedia
Donne scrittrici, Susanna Tamaro – credit: wikipedia

Sveva Casati Modignani e il realismo nei romanzi rosa

Anche la scrittrice Sveva Casati Modignani inizia a pubblicare romanzi con uno pseudonimo, il suo vero nome è Bice Cairati, ma dopo il matrimonio decide di adottare il nome del marito. Dopo il primo romanzo, ‘Anna dagli occhi verdi’, Casati Modignani pubblica costantemente nuovi manoscritti, nel 2015 ha pubblicato ‘La villa di Angelica’ per Sperling Editori; nel 2019 esce Segreti e Ipocrisie’.

Qui ci si trova senza dubbio di fronte ad una scrittrice raffinata e dalla sensibilità letteraria molto elevata che ha introdotto nel romanzo rosa un certo realismo di natura sociale e psicologica e un spessore dei personaggi che, in genere, è assente in molti romanzi di questo tipo.

Sveva Casati Modignani - credit: ilgiornale.it
Sveva Casati Modignani – credit: ilgiornale.it

Margaret Mazzantini, una scrittrice dal pugno duro

Margaret Mazzantini inizia la sua carriera come attrice dopo il diploma all’Accademia d’arte drammatica di Roma. Decide poi di dedicarsi alla scrittura, scrivendo sceneggiature e romanzi. Dall’incontro e poi matrimonio nel 1987 con l’attore Sergio Castellitto nascono diversi romanzi trasformati in film tra cui il più famoso ‘Non ti muovere’ con l’attrice Penelope Cruz o anche ‘Venuto al mondo’ del 2008.

La Mazzantini è una delle donne scrittrici con più sentimenti e con una forte presa sul lettore, i suoi temi sanno essere forti come un pugno nello stomaco, ma al contempo entrare nel cuore delle persone in modo empatico.

Margaret Mazzantini - credit: ecodelcinema.com
Margaret Mazzantini – credit: ecodelcinema.com

Donne scrittrici: Rossana Campo e l’energia delle donne

La scrittrice Rossana Campo inizia la sua carriera pubblicando un racconto per la casa editrice Feltrinelli, e successivamente debutta anche con un romanzo, ‘In principio erano le mutande’. Questo fu un grande successo tanto da essere tradotto in diverse lingue e divenendo nel 1999 un film diretto dalla regista Anna Negri. Nel 2016 vince il Premio Strega Giovani per il romanzo ‘Dove troverete un altro padre come il mio

Questa scrittrice punta sull’inganno del romanticismo, su come non si deve cedere all’abbandonarsi al principe eroe, all’eliminazione del concetto della donna da salvare e proteggere; la donne è forte, energica e tenace anche da sola.

Donne scrittrici, Rossana Campo - credit: globalist.it
Donne scrittrici, Rossana Campo – credit: globalist.it

Ognuna di queste donne scrittrici pone l’attenzione su dettagli e particolari diversi del genere femminile, dandone una visione reale e autentica.

Seguici su facebook

Back to top button