Sport

Droni per disinfettare gli stadi 

L’NFL continua la sua lotta al coronavirus adottando un sistema di droni per riuscire a santificare gli stadi prima e dopo i match di regular season.

Droni covid NFL

Come riportato da Marca, la lega sta rigidamente adottando tutte le precauzioni possibili per abbassare i rischi di contagio. Un esempio lampante è dato dal fatto che già sono tre i coach multati per essersi tolti la mascherina a bordo campo e quindi per non aver rispettato il protocollo anti-Covid stabilito in accordo con la NFLPA.

Ora sembra che la lega voglia adottare un sistema di droni e robot in grado di eseguire la sanificazione delle strutture, dato che ormai gli stadi stanno lentamente riaprendo al pubblico.

Tutti i team, pertanto, dovranno attrezzarsi adeguatamente in vista della riapertura, seppur limitata, degli stadi. I Falcons, ad esempio, lanceranno i droni all’interno del Mercedes-Benz Stadium, il quale ha una capacità massima di 71.000 spettatori e riaprirà le porte in occasione del match contro i Carolina Panthers il prossimo 11 ottobre. 

L’azienda incaricata dai Falcons per eseguire la sanificazione dello stadio è la Lucid Drone Technologies, con sede in North Carolina.

I droni faranno uso di atomizzatori elettrostatici per poter distribuire uniformemente delle sostanze disinfettanti sulle superfici, in maniera tale da impedire la proliferazione di virus e batteri.

Ami il football e vorresti iniziare a scrivere degli articoli? Il nostro team è in costante ricerca di appassionati che hanno voglia di mettersi in gioco. Contattaci subito sulla nostra pagina Facebook ed entra a far parte del team di Metropolitan!

Leggi anche: A.J. Terrell positivo al coronavirus

Foto in copertina: David Goldman/AP

Antonio Campana

Back to top button