Motomondiale

Ducati-Yamaha: il ballo frenetico nel Gran Salone delle due ruote

Il ballo frenetico, emozionante e infuocato nel Gran Salone delle due ruote. Sempre loro, prime ballerine di una compagnia capace di accendere riflettori scintillanti in grado di proiettare le ombre delle protagoniste in giro per tutto il mondo dei motori. Non importa la categoria d’appartenenza e la caratura internazionale dei centauri che cavalcano i rispettivi bolidi: la coppia Ducati-Yahama ha detonato un potentissimo dualismo che ha governato gli ultimi due anni di MotoGP e Superbike. E le battaglie non sembrano davvero essere finite: se il passato e il presente sono ormai archiviati, la Casa giapponese e la Casa italiana promettono nuovi scontri anche nelle prossime stagioni di Motomondiale e SBK. Borgo Panigale ha tolto gli scettri a Iwata: è attesa una risposta immediata dal Sol Levante.

Ducati-Yamaha, che duello in MotoGP e Superbike! Gode solo Borgo Panigale

(Credit foto – WorldSBK)

La vita è strana e mescola, con estrema sapienza, le carte in tavola creando vicende e protagonisti inattesi. La trama di queste ultime due stagioni di Motomondiale e Superbike ha regalato al pubblico amante delle due ruote due antagoniste capace di rivaleggiare in modo straordinario fino all’epilogo dei rispetti Mondiali di categoria. Questa è una storia particolare e davvero incredibile che vede il duo formato da Ducati e Yamaha primeggiare, con i rispettivi eroi, nei due campionati più emozionanti delle due ruote. Due regni, due troni, due team e quattro moto a battagliare per accaparrarsi lo scettro di campioni del mondo.

Lo scorso anno fu la Casa giapponese a giocare ad “asso pigliatutto” vincendo MotoGP e SBK: nella classe regina fu Fabio Quartararo a spuntarla, mentre nella Superbike trionfò Toprak Razgatlıoğlu per un’apoteosi tutta blu esplosa dal continente asiatico. La grande sconfitta, la Ducati, si è ripresa con gli interessi una doppia e clamorosa rivincita: al culmine di una rimonta colossale, infatti, Francesco Bagnaia ha vinto il titolo del Motomondiale, mentre Alvaro Bautista ha ufficializzato il suo dominio in Superbike nella giornata odierna portando la nuvola rossa di Borgo Panigale a oscurare i cieli nipponici di Iwata. Un dualismo stupendo che si protrarrà, ne siamo convinti, anche nelle prossime due stagioni.

Seguici su Google News

Back to top button