Gossip e Tv

Ecco chi erano tutte le “Signorine Buonasera” della nostra Tv

Le Signorine Buonasera sono state annunciatrici televisive per le reti Rai e Mediaset. Considerate delle vere e proprie amiche di famiglia, queste donne sono diventate nell’immaginario collettivo come delle amiche della porta accanto al punto che le casalinghe, indaffarate tra cucina e servizi, le chiamavano per nome. Tra loro c’erano: Nicoletta Orsomando, Paola Perissi, Mariolina Cannuli, Aba Cercato, Rosanna Vaudetti, Maria Giovanna Elmi, Gabriella Farinon, Roberta Giusti, Marina Morgan, Alessandra Canale. Senza alcun dubbio le signorine buonasera hanno segnato la storia del costume e della televisione italiana diventando anche delle vere e proprie icone di stile.

Come dimenticare i commenti della casalinghe nel vedere le perle di Emanuela oppure le camicie della Orsomando. Possiamo dire che le signorine buonasera sono state le influencer degli anni ’70, ’80 e ’90 dettando moda e cambiando per sempre il mondo della tv, ma anche la figura della donna. Non solo semplici annunciatrici televisive, ma protagoniste indiscusse del piccolo schermo e dei rotocalchi dell’epoca. Il loro soprannome si deve al loro consueto saluto che è rimasto impresso nella mente di milioni di persone: “signore e signori, buonasera”.

Il loro ruolo principale da annunciatrici era quello di raccordare il palinsesto della giornata, segnalare eventuali cambi di programmazione, dare annunci istituzionali per conto della Rai ed essere pronte ad intervenire entrando in onda in diretta in caso di interruzioni delle trasmissioni in corso per motivi tecnici. Pronte a tutto, sempre. Sempre in prima linea e sempre perfette. Per questo motivo, per decenni gli annunci sono stati trasmessi rigorosamente in diretta. Proprio come accade sui social network, sempre online, ma all’epoca era il puntino rosso della telecamera che segnava l’inizio della ripresa. Per molti anni tra i compiti delle annunciatrici Rai vi fu anche la lettura delle previsioni meteo: in particolare l’edizione del mattino in onda su Rai 1 (saltuariamente anche quella serale) e quella del pomeriggio su Rai 3, la conduzione delle rubriche Oggi al Parlamento, Almanacco del giorno dopo, Spaziolibero, delle rubriche sul traffico stradale ed autostradale, l’oroscopo in onda in coda al TG2 della notte ed il segnale orario. 

Spesso avevano inoltre il ruolo di speaker e commentatrici di eventi musicali, manifestazioni sportive, cerimonie di premiazione. Per moltissimi anni in Italia questo ruolo televisivo è stato esclusivamente assegnato alle donne (mentre invece alla radio vi furono anche molti annunciatori di sesso maschile, tra cui l’esordiente Corrado negli anni quaranta), sia nella TV pubblica che nelle emittenti commerciali (nazionali e locali), a differenza delle altre televisioni europee (come ad esempio la britannica BBC, la spagnola TVE, la transalpina France 2 e la tedesca Pro 7) dove l’annuncio dei programmi era affidato, in minima parte, anche agli uomini, tant’è che alla fine degli anni ottanta fu dichiarato dai dirigenti Rai che tale ruolo sarebbe stato affidato, da lì in avanti, anche a degli uomini, ma ciò non ebbe poi seguito. Ma d’altronde come si poteva sostituire il «Signore e signori, buonasera» delle influencer degli anni ’50 con un uomo. 

Tra le signorine buonasera ricordiamo: Nicoletta Orsomando, Marisa Borroni e Maria Teresa Ruta giusto per citarne alcune. La lista però è ancora molto lunga: da Adriana Serra a Mariolina Cannuli, da Brunella Tocci a Marina Morgan, da Elisa Silvestrin fino a Federica Panicucci. Inutile nascondere che la più amata di tutti è sempre stata lei: Nicoletta Orsomando scomparsa il 21 agosto 2021 all’età di 92 anni. Una morte che ha scosso tutto il pubblico televisivo e non solo, visto che la Orsomando era amata da tutti.

Tra i vari record della Orsomando c’è anche la lettura del telegiornale, che però terminò poco tempo dopo. Il motivo? “Dopo un po’ di tempo fu sollevata dall’incarico perché non aveva nessuna spintarella politica. Così le disse, senza mezzi termini, l’allora direttore del Tg1”. La Orsomando non è l’unica delle Signorine Buonasera più note ad averci lasciato: anche Anna Maria Gambineri, bionda “signorina buonasera” della Rai, è morta nel maggio del 2017. Ricordiamo anche Roberta Giusti, morta nel 1986; e ancora Beatrice Cori, morta nel 2000.

Alessia Spensierato

Alessia Spensierato, Editore (Owner & Founder) della testata giornalistica di Metropolitan Magazine. La scrittura è la sua più grande passione, ha scritto il suo primo libro"Il silenzio in un caffè" pubblicato nel 2013 tra i top ten e-book dei più venduti nello stesso anno. Nel 2014 si cimenta nella scrittura del suo secondo "One Way", ex speaker radiofonica. Il mondo del Web l'ha sempre affascinata e oggi ha cercato di unire le sue più grandi passioni creando Metropolitan Magazine. Metropolitan Magazine oggi è una testata nota sia a Roma che in Italia. Non utilizza nessun aggettivo per definirsi, per lei esistono solo parole "nuove" che nessuno sa. "Il mondo è di chi lo disegna ogni giorno in modo diverso, a volte anche senza matite."
Back to top button