Cinema

Eddie Redmayne e il nudo integrale in “The Danish Girl”

Adv

Ieri sera su Canale 5 in seconda serata è stato trasmesso “The Danish Girl”, film del 2015 in cui Eddie Redmayne interpreta Lili Elbe, una pittrice transessuale della Danimarca degli anni ’20. L’attore da Oscar di “The Danish Girl” si è dedicato molto allo studio per questo ruolo ma ha confessato di essersi sentito a disagio in una scena di nudo integrale sul set.

Il film tematizza la presa di coscienza di Lili fino alla riassegnazione de sesso e quindi pone continuamente al centro il tema del corpo. Questo nucleo centrale viene messo metaforicamente e letteralmente a nudo fino a mostrarci il personaggio davanti ad uno specchio, in una scena in cui nasconde il pene tra le cosce per cercare di imitare l’aspetto di una vagina.

In un articolo del novembre 2015 The Indipendent riporta che Eddie Redmayne avrebbe detto a Details che: “Ogni volta che si è nudi davanti ad una troupe è imbarazzante. Non è che noi attori abbiamo un nostro modo di sentirci a nostro agio. Sarebbe esattamente la stessa cosa di ritrovarti nudo davanti a 30 persone“.

Eddie Redmayne ha dichiarato di essersi sentito a disagio nella scena di nudo integrale in "The Danish Girl"., Credits Gage Skidmore
Eddie Redmayne ha dichiarato di essersi sentito a disagio nella scena di nudo integrale in “The Danish Girl”., Credits Gage
Skidmore

Eddy Redmayne: una nuova consapevolezza acquisita grazie a “The Danish Girl”

Redmayne per l’interpretazione di Lily ha dovuto intraprendere uno studio che lo ha portato a confrontarsi con le storie vere di persone trans, con la comunità trans di Los Angeles che descrive come particolarmente generosa nell’educarlo al tema. Queste ricerche lo hanno obbligato ad una nuova presa di consapevolezza e a fare delle riflessioni su questo tema così centrale nella pellicola: il corpo.

L’attore confessa infatti che “non avev[a] realizzato che genere e sessualità non fossero legati”, ad esempio, ma anche la scoperta della diversa percezione che si ha di un corpo femminile:

Anche semplicemente camminando su un set pieno di uomini, guardando la differenza di modi in cui sei trattata, o il giudizio lo sguardo era insostenibile. Molte donne con cui ho lavorato mi hanno detto: “Be’! Benvenuto nel nostro mondo”

Debora Troiani

Seguici su Twitter, Instagram e Facebook e RivistaN2!

Adv
Adv

Debora Troiani

Laureata in Lingue, Letterature, Culture e Traduzioni alla Sapienza, studio ora Editoria e Scrittura, con un curriculum orientato al giornalismo. Sono una grande appassionata di lingue e letterature straniere (soprattutto russa e tedesca), di teatro, cinema e in generale di forme d'arte impegnata che affronta temi sociali.
Adv
Back to top button