Cinema

Elliot Page dopo la transizione sfila sul red carpet con Mae Martin: sarebbero la prima coppia queer

Elliot Page, dopo due anni impegnativi alle prese con il suo percorso di transizione, ha partecipato all’LACMA Art + Film Gala, accompagnato da Mae Martin.

Il pubblico social impazzisce per la possibile relazione fra Elliot Page e Mae Martin

Elliot Page Mae Martin
Elliot Page e Mae Martin all’LACMA Art + Film Gal

Dopo il divorzio amichevole con Emma Portner, Elliot Page non si era più visto in pubblico. L’attore di The Umbrella Academy ha affrontato due anni particolarmente complessi, in cui più volte ha espresso di provare sentimenti di disagio e vergogna. Oggi si sente pienamente se stesso, grazie alla conclusione definitiva del suo percorso di transizione da donna a uomo. Il suo ritorno in pubblico non è stato solitario: l’attore ha deciso di sfilare indossando un completo Gucci, in compagnia di Mae Martin (attore non binario). I social sono esplosi di felicità, dopo aver visto i post di questa papabile coppia. Entrambi hanno condiviso sui loro profili degli scatti dell’LACMA Art + Film Gala, utilizzando l’hashtag #t4t nella didascalia. Addirittura Martin nel suo post ha scritto “Il mio re Elliot Page mi ha portato fuori“, una frase che lascia intendere che ci sia più di un’amicizia tra i due. La dicitura t4t è utilizzata dalla comunità trans per fare riferimento alle unioni formate appunto da persone trans, ma non solo. Il suo significato presenta un’accezione più ampia, volta a mostrare solidarietà. Page, infatti, proprio per la sua storia è diventato una figura di riferimento nella lotta per i diritti della comunità trans. Se i due attori ufficializzassero la loro unione, che per il momento è soltanto una voce dei fan, si tratterebbe della prima coppia queer appartenente al mondo dello spettacolo.

Elliot è libero di essere se stesso

Elliot finalmente si lascia alle spalle un percorso lungo e doloroso. «Cosa ho imparato dalla transizione? So di sembrare diverso dagli altri, ma per me sto appena iniziando ad assomigliare a me stesso» ha detto in un’intervista. Anche la semplice libertà di indossare un completo giacca e pantalone, per Page significa molto:

Quando Juno era al culmine della sua popolarità, durante la stagione dei premi, ero vestita con i tacchi e tutto il resto ma non stavo bene e non sapevo come parlarne

Rossella Di Gilio

Seguici su Google News

Back to top button