CalcioSport

Emerson, il Milan ci prova, ma attenzione all’alternativa

I rossoneri si sono dimostrati piuttosto incompleti, in diversi reparti, nel corso di questa stagione. Lo staff del Milan, che dopo il licenziamento di Boban, sembra essere nel caos più totale, sta cercando nuovi nomi per rafforzare la squadra. Sulla corsia di destra, in particolare, interessa Emerson, terzino del Betis.

Emerson: il nuovo nome per la fascia

Un colpo alla Theo Hernandez, questo il profilo ricercato dalla dirigenza rossonera. Il 22enne, ex Real Madrid, è stato sicuramente uno dei volti migliori del Milan di questa stagione, collezionando un ottimo bottino di assist e gol decisivi. I Diavoli, che da anni hanno diversi problemi sulle fasce, sono riusciti così a sistemare la corsia di sinistra con un profilo giovane, talentuoso ed esplosivo. Sempre dalla Liga, i rossoneri, adesso, vorrebbero pescare un calciatore piuttosto simile ed interessante per sistemare anche la fascia opposta. Stiamo parlando di Emerson, terzino brasiliano del Barcellona, attualmente in prestito al Betis.

Sono diversi, infatti, i punti comuni e di affinità tra T.Hernandez ed Emerson. Entrambi sono giovanissimi, il brasiliano è un classe 99′ (due anni in meno di Theo). Due grandissimi club hanno deciso di investire su di loro, rispettivamente Real e Barcellona. Entrambi, però, a causa della prestigiosa concorrenza, non sono riusciti a trovare spazio, venendo spediti in prestito, nella Real Sociedad il primo e nel Betis il secondo. Adesso, ad un anno di distanza, potrebbero trovarsi entrambi con la maglia rossonera, uno a sinistra e l’altro a destra.

Infine, anche le caratteristiche tecniche sono piuttosto simili. Entrambi fanno della velocità, della progressione e della spinta offensiva, il loro punto di forza. Il primo sicuramente ha maggiore esperienza e ha dimostrato al Milan di avere un piede particolarmente caldo. Anche Emerson, tuttavia, sta crescendo da quel punto di vista e nell’ultima stagione in Spagna ha trovato ben 3 gol in 23 presenze. Infine, condividono anche il loro punto debole: entrambi, infatti, sono decisamente migliorabili a livello difensivo, ma un campionato come la Serie A potrebbe sicuramente potenziarli da questo punto di vista.

Urge un cambio sulla fascia

Calabria e Conti sono due profili italiani e giovani. Per quella che doveva essere la linea verde rossonera rappresenterebbero, teoricamente, due ottimi giocatori. Tuttavia, il nuovo progetto rossonero, pur mantenendo l’età media molto bassa, vorrebbe un cambio di marcia dal punto di vista tecnico e dei risultati. Da questo punto di vista, Calabria e Conti non hanno soddisfatto le aspettative iniziali e spesso hanno deluso. Tra infortuni ed errori, i due non sono riusciti mai ad entrare nel giro della Nazionale e almeno uno dei due potrebbe essere al capolinea della sua avventura in rossonero e alla ricerca di nuove occasioni di rilancio.

Proprio per questo, come riporta “Il Corriere dello Sport“, il Milan ha messo gli occhi su Emerson. L’acquisto del terzino consentirebbe al Milan di mantenere la linea giovane, aprendosi al mercato internazionale. Tuttavia, l’operazione è tutt’altro che semplice. Le prestazioni ottime del terzino, che gli hanno fatto conquistare anche la chiamata con la Nazionale, hanno attirato l’attenzione di diversi top club europei. Inoltre la situazione contrattuale sembra molto indefinita, con il Barcellona che non vorrebbe perdere il controllo su un calciatore così giovane e promettente.

Celik, l’alternativa?

Come riporta “Tuttosport”, il Milan non vorrebbe farsi cogliere impreparato e sta cercando anche delle alternative. Un altro calciatore, particolarmente interessante per il calciomercato, è Zeki Celik, terzino turco del Lille, classe 97′. Particolarmente duttile (può giocare anche a sinistra) rappresenterebbe un’alternativa meno esotica e devastante sulla fascia, ma decisamente interessante. Il turco è abile sia nella fase difensiva che in quella di spinta, capace sempre di mettere cross interessanti nell’area di rigore avversaria. Tuttavia, è molto meno offensivo, ma potrebbe controbilanciare più facilmente un terzino di spinta come Theo Hernandez sulla fascia opposta.

A livello internazionale ha già acquisito un’ottima esperienza e può contrare già su 14 presenze e 2 reti con la sua nazionale. Il Milan sta iniziando a sondare il terreno, staremo a vedere su chi punterà…

Back to top button