Cultura

Émile Vernon, un ritratto estivo

Émile Vernon (1872-1920) è stato un pittore francese. Allievo di William-Adolphe Bouguereau e ritrattista, viene identificato all’interno dell’accademismo francese o art pompier, termine beffardo usato per classificare la pittura prodotta in Francia nella seconda metà del XIX secolo. Frequenta l’Accademia di Belle Arti di Tour e poi di Parigi, e dal 1898 espone regolarmente i suoi lavori al Salon des artistes français.

Estate rosa 1913, il dipinto di Émile Vernon

Estate rosa 1913, Émile Vernon
Ph: arthive.com
Estate rosa 1913, Émile Vernon

Vernon si è dedicato per lo più al ritratto, in particolare di soggetti femminili, al quale accostava uno sfondo floreale e fiabesco. In questo caso abbiamo in primo piano un mezzo busto di donna, con una mano posta sul fianco e l’altra che accarezza il viso della stessa, in una posa quasi fotografica. Salta all’occhio l’attenzione per i dettagli, dalla fantasia floreale della veste, al panneggio dello scialle rosato, dal chiaroscuro curato e leggero, ai capelli di lei, vaporosi ed evanescenti.

Le donne di Vernon hanno un’aria sognante, con uno sguardo volto quasi sempre verso lo spettatore, talvolta spento e assente, talvolta carico e allegro. La vivacità cromatica è lampante, come in tutti i dipinti dell’artista, mentre l’ambiente in cui è immersa la figura suggerisce una realtà bucolica, una connessione con la stessa stagione che dà il nome alla tela: Estate.

Joelle Cotza

Seguici su: Google News

Back to top button