Potenziale snodo significativo della stagione in casa Empoli dopo la vittoria sul campo del Venezia. Grazie alla doppietta di Mancuso, l’undici guidato da Pasquale Marino si rilancia prepotentemente per un posto playoff che ora è distante solo un punto. Venerdì sera c’è il Frosinone.

Empoli, una prestazione convincente

La vittoria netta per 0-2 in casa del Venezia riaccende le ambizioni playoff dell‘Empoli che continua a cullare il sogno del ritorno in Serie A dopo un solo anno. Gli azzurri, pur sempre reduci da una stagione travagliata, con i vari allenatori che si sono succeduti sulla panchina e la difficoltà a trovare la giusta quadratura del cerchio, vincono e convincono fornendo una prova di carattere su un campo ostico. Ora il Chievo è distante solo una lunghezza, complice il pareggio dei gialloblu contro la Virtus Entella. Venerdì scontro chiave in casa con il Frosinone.

empoli serie b
Photo credits: profilo Twitter Empoli Fc Official

La serata di Mancuso

Decisiva la doppietta, rispettivamente al 48′ e al 58′ del secondo tempo, di Leonardo Mancuso, giunto a undici reti in questa stagione. In attesa del ritorno di La Mantia, l’allenatore siciliano probabilmente si affiderà ai suoi gol per continuare la scalata. Nonostante la stagione, la doppia cifra raggiunta venerdì dall’attaccante cresciuto nelle giovanili del Milan rappresenta una garanzia per la squadra toscana, che ha bisogno di certezze per questo finale di campionato e la classifica è corta: ci sono sei squadre racchiuse in sei punti.

Venerdì arriva Nesta

L’Empoli ora è atteso dallo scontro diretto con il Frosinone e, dal canto suo, Pasquale Marino ha l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda la formazione da schierare. Dovrebbe essere confermato in blocco lo stesso attacco di Venezia e rischierebbe quindi di restar fuori Tutino. Da valutare anche le condizioni di Ricci. Venerdì sarà un’altra finale, come tutte le partite che mancano al termine ed una cosa è certa: l’Empoli si candida nella corsa alla massima serie.

Seguici su Facebook!

© RIPRODUZIONE RISERVATA