Motomondiale

Enea Bastianini, moto ufficiale: Ducati ancora dubbiosa sul pilota?

Il buon inizio della “scheggia impazzita” Enea Bastianini potrebbe non bastare. La Ducati osserva molto attentamente le prestazioni del pilota attualmente in Gresini Racing, team satellite della squadra rossa della MotoGP. Da Borgo Panigale, però, non sono ancora completamente convinti della Bestia: Claudio Domenicali, amministratore delegato della moto italiana, si è prodigato nella difesa a spada tratta di Francesco Bagnaia coccolando poco il ragazzo di Rimini.

Enea Bastianini poco “coccolato” da Ducati

La classifica non compensa gli sforzi che abbiamo fatto, il team ha commesso degli errori all’inizio della stagione da un punto di vista tecnico la moto non era pronta e Bastianini ne ha beneficiato perché ha trovato una moto pronta fin dall’inizio – ha spiegato Claudio Domenicali al World Ducati Weekanche i piloti hanno commesso degli errori, Enea è caduto due volte di seguito ed è difficile ambire al titolo quando ci sono piloti come Fabio o Aleix che finora non hanno fallito. Abbiamo avuto anche la nostra dose di sfortuna, perché nell’ultima gara nessuno può incolpare Pecco, che ha segnato zero punti in un momento importante per lui. Pecco è stato fortissimo, sono sicuro che avrebbe tenuto testa a Quartararo. Vogliamo avere Enea e Jorge con noi in futuro, fanno parte dei nostri progetti. Penso che ora non sia il momento di fare un bilancio, non ne hanno ancora avuto l’opportunità. Jorge in settimana è stato operato e la sua moto non era pronta ad inizio stagione, dobbiamo dargli tempo. Entrambi avranno le stesse possibilità perché nel 2023 ad ogni modo avranno moto identiche. La nazionalità non avrà peso, sarà una valutazione esclusivamente sportiva“.

(Photo credits: MotoGP)

Adv

Related Articles

Back to top button