Euro 2020, Costa ammonisce: “No agli inglesi a Roma”

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

In programma venerdì 3 luglio alle 21, allo Stadio Olimpico di Roma scenderà in campo l’ultimo quarto di finale di Euro 2020, quello tra Ucraina e Inghilterra. Naturalmente, con la situazione Covid-19 assai delicata in terra britannica, il sottosegretario Costa ha sottolineato l’impossibilità dei tifosi inglesi di assistere alla partita senza il rispetto della qurantena.

Il quarto di finale in programma venerdì 3 luglio alle 21 sarà UcrainaInghilterra e sarà l’ultimo match che lo Stadio Olimpico di Roma ospiterà durante questo europeo itinerante. Una partita certamente affascinante, sebbene il capitolo tifosi, che si è rivelata essere la piacevole novità di questa competizione, si stia rivelando un problema. La presenza degli inglesi è infatti a rischio; la variante Delta è ormai dominante nel Regno Unito e il ritorno alla normalità pare aver incontrato un nuovo ostacolo. Il sottosegretario alla Salute Costa si è espresso in merito alla presenza dei tifosi per Euro 2020 allo stadio ai microfoni di Radio Kiss Kiss.

Euro 2020, le parole di Costa sui tifosi inglesi

Sono chiaro e netto: i tifosi inglesi non potranno venire in Italia a guardare la partita Inghilterra-Ucraina. Ci sono 5 giorni di quarantena, la regola deve essere rispettata. Non possiamo correre rischi. Se un tifoso inglese parte oggi, non vedrà la partita. Stesso discorso per chi è partito ieri e per chi parte oggi. Nessun tifoso inglese che arriva oggi in Italia potrà andare allo stadio per assistere alla gara tra Inghilterra ed Ucraina“.

Francesco Ricapito

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Seguici su Metropolitan Magazine

Credits: UEFA Euro 2020 Facebook