Eurolega: il punto della situazione

Luigi Datome, #70 della Ax Armani Exchange Milano festeggia insieme a Sergio Rodriguez, #13 OF della Ax Armani Exchange Milano al termine della seconda gara di regular season di Eurolega 2020/2021.
Luigi Datome, #70 della Ax Armani Exchange Milano festeggia insieme a Sergio Rodriguez, #13 OF della Ax Armani Exchange Milano al termine della seconda gara di regular season di Eurolega 2020/2021. (Photocredits: Getty Images)

Strana situazione in Eurolega con sei squadre con una partita in più da giocare rispetto a tutte le altre. Tre delle partite del quinto turno sono state rinviate a causa dell’emergenza Covid-19. Tra queste anche la gara che la Ax Armani Exchange Milano avrebbe dovuto giocare contro lo Zenit San Pietroburgo. Di seguito ecco cosa è successo nelle altre partite giocate in questa settimana e la particolare situazione che sta affrontando il team di Giorgio Armani.

Le partite giocate tra giovedì e venerdì

Tre le partite che si sarebbero dovute giocare in questa settimana che sono state poi rinviate. Parliamo di Zenit San Pietroburgo-Olimpia Milano; Alba Berlino-Baskonia Basket; Anadolu Efes-Asvel Villeurbanne. Per il resto tanti i risultati sorprendenti arrivati dalle notti di giovedì e venerdì. Panathinaikos-Fenerbahçe termina 82-68 in favore dei greci, che sancisce finalmente il ritorno a grandi livelli di Nemanja Nedovic. Cade nuovamente anche il CSKA Mosca che perde ai supplementari contro la Stella Rossa Belgrado, nonostante i 29 punti di uno stoico Daniel Hackett. Continua la cavalcata del Bayern Monaco di coach Trinchieri (4-1 di record) che sconfigge anche l’Olymipacos, in cui Wade Baldwin è mattatore del match con 18 punti a referto. Male ancora il Real Madrid che perde anche nel super-clasico del basket conro il Barcellona. Situazione che per i “blancos” si fa sempre più complicata visto il record di 1-4. Nelle altre gare vittorie per Valencia e Maccabi Tel Aviv rispettivamente contro Zalgiris Kaunas e Khimki. Al momento a guidare la classifica ci sono Bayern Monaco, Zalgiris Kaunas e Barcellona, seguiti da Milano e Valencia, che hanno però una partita in più da giocare.

Milano e la situazione in Eurolega

La stagione della Ax Armani Exchange Milano è partita alla grande tanto in campionato quanto in Eurolega. Nonostante ciò se da un lato in LBA la sconfitta ancora non è arrivata, in Europa invece la sconfitta è arrivata settimana scorso contro l’Olympiacos. In questa settimana invece il team milanese non ha giocato la partita contro lo Zenit San Pietroburgo. Il team russo non è stato infatti in grado (causa Covid-19) di convocare gli almeno 8 giocatori minimi previsti. La stessa situazione si ripeterà settimana prossima contro l’Alba Berlino e Milano sarà così costretta a vedersi rinviata la seconda partita europea nel giro di sette giorni. In ogni caso visto l’andazzo di inizio stagione sembrano davvero tante le possibilità di rivedere Milano accedere alla fase ad eliminazione dell’Eurolega. Con così tanti giocatori di esperienza internazionale la strada sembra infatti spianata ma il team lombardo dovrà attentamente evitare passi falsi come quelli visti contro l’Olympiacos.

Per ulteriori aggiornamenti sul mondo del basket, clicca qui
Seguici sulla nostra pagina Facebook
Per tutte le news iscriviti a Metropolitan Magazine

© RIPRODUZIONE RISERVATA