Calcio

Europei femminili, analisi e orari del girone dell’Italia

Gli Europei Femminili hanno ormai preso il via da qualche giorno in terra inglese, ma ancora l’Italia non ha avuto modo di esordire. Lo farà domani sera alle 21 contro la Francia in quella che sarà la seconda partita del girone D. Oltre alle due formazioni ci sono anche Belgio e Islanda, che si sfideranno nel match previsto per le 18. Andiamo dunque a vedere e ad analizzare le avversarie delle Azzurre in questi Europei Femminili di calcio.

Italia agli Europei Femminili: il calendario

Italia Femminile
Italia Femminile | Twitter

In primo luogo analizziamo il calendario delle Azzurre in questi Europei Femminili. Come preannunciato, domani alle 21 ci sarà la gara d’esordio con la Francia, poi il secondo match sarà quello di giovedì 14 che vedrà la squadra di Bertolini sfidare l’Islanda alle 18. Infine, la terza e ultima giornata dei gironi sarà quella che vedrà l’Italia affrontare il Belgio il 18 luglio alle 21.

Ancora da definire ovviamente eventuali quarti di finale e semifinali. I primi partiranno dal 20 Luglio fino al 23. Poi le semifinali saranno il 26 e il 27 luglio e infine la finale a Wembley chiuderà il mese calcistico di luglio, dal momento che si disputerà il 31.

Le avversarie delle Azzurre

Analizziamo ora nel dettaglio le squadre che compongono il girone D. L’Italia non parte con i favori del pronostico per la vittoria finale, ma sicuramente può assumere il ruolo di mina vagante. Una squadra capace di mettere in difficoltà chiunque e pronta a ritagliarsi un ulteriore spazio tra le migliori d’Europa. Insieme alle Azzurre c’è la Francia, che sicuramente può essere annoverata tra le pretendenti al titolo. Numero 1 del ranking UEFA che però non è mai riuscita a lasciare pienamente il segno nella competizione continentale. Potrebbero pesare poi alcune assenze illustri come quella Sarah Bouhadi, portiere del Lione, al posto della quale è stata convocata la juventina Pauline Peyraud-Magnin.

Più in basso dell’Italia si trovano invece sia il Belgio che l‘Islanda. Di certo non vuol dire che la Nazionale avrà la vita facile. In particolare, l’Islanda può contare su una squadra ben compattata che punta a riscattare lo scorso campionato europeo, in cui non riuscì ad ottenere nemmeno un punto. Infine il Belgio, un’altra squadra che può diventare una sorpresa per il torneo e che è pronta a tenere sulle spine le avversarie.

Maria Laura Scifo

Seguici su Metropolitan Magazine

Adv

Related Articles

Back to top button