Motori

EV | Kreisel sarà il fornitore dell’Electric World RX

Nel corso della scorsa settimana il Consiglio Mondiale del Motorsport ha deliberato alcune decisioni importanti per il futuro del WRC. Il WMSC ha scelto Kreisel come fornitore unico per l’Electric World RX.

Kreisel Electric World RX – Il FIA World Rallycross Championship è pronto ad accogliere i propulsori elettrici a partire dal 2021. Inaugurata nel 2014, il WRX vive dalla fine della scorsa stagione grande incertezza a causa della potenziale introduzione dei motori elettrici. Venerdì scorso la conferma ufficiale che è arrivata direttamente da parte della FIA e del Consiglio Mondiale del Motorsport.

ABT Audi RS6 Hybrid Kreisel Electric Kreisel Electric World RX
ABT Audi RS6 Hybrid by Kreisel Electric – Photo Credit: Kreisel Electric

Kreisel sarà il fornitore unico del kit base delle auto elettriche dell’Electric World RX a partire dalla stagione 2021, eliminando ogni incertezza. I kit base forniti da Kreisel verranno utilizzati per quattro stagioni, fino alla stagione 2024 compresa. Le scuderie potranno adattare questo kit alle loro attuali vetture oppure costruire un’auto ex-novo a partire dal kit fornito da Kreisel. Vediamo alcune specifiche tecniche e di costo.

Il kit realizzato da Keisel sarà in grado di produrre una potenza di 500 kW (circa 680 cv) con una batteria da 52.65 kWh, caratterizzata da un’innovativo sistema di raffreddamento. La vettura sarà dotata di due motori da 250 kW per ogni asse. Il kit avrà un costo di circa 300.000€ a cui si aggiunge un costo quadriennale per il supporto tecnico di 100.000€.

Sébastien Loeb nella scorsa stagione del WRX – Photo Credit: FIA WRX

Il passaggio all’elettrico guidato da Kreisel Electric, azienda australiana specializzata nelle batterie ad alta prestazione, non sarà immediato. Nella prossima stagione verrà introdotta una serie di supporto denominata Projekt E. Quest’ultima prenderà parte ad alcuni round europei della prossima stagione mentre per il 2020 il World Rallycross rimarrà interamente a propulsione tradizionale.

Nel 2021 comincerà un’altra serie elettrica. Il FIA World Rallycross Championship sarà accompagnato dal FIA Junior eRX Championship che vedrà protagoniste delle vetture realizzate da QEV Technologies. La società spagnola realizzerà delle vetture a telaio tubolare, spinte da una batteria da 32 kWh in grado di produrre una potenza di 250 kW.

SEGUICI SU :

Back to top button