EV | Secondo Tavares “serve il supporto dei governi UE per le auto elettriche”

L’espansione delle auto elettriche negli ultimi anni è sempre maggiore, anche in Europa. Tuttavia, il mercato principale per le auto elettriche è il mercato asiatico, principalmente il mercato cinese. Sull’espansione delle auto elettriche in UE si è espresso Carlo Tavares.

Auto elettriche UE Tavares – L’impegno delle case automobilistiche nella mobilità sostenibile è cresciuto a dismisura negli ultimi anni. I principali gruppi automobilistici europei e mondiali hanno investito ingenti risorse per lo sviluppo e la produzione di auto elettriche. I business plan di gruppi come Volkswagen, Renault e PSA parlano chiaro.

Mercedes Vision EQS
Mercedes Vision EQS, la neonata di casa Mercedes – Photo Credit: Mercedes EQ

Tuttavia, il mercato europeo non è il principale sbocco per le auto elettriche. Tralasciando la componente dimensionale, non paragonabile con il mercato asiatico, quest’ultimo presenta dei tassi di crescita e di sviluppo superiori a quelli registrati in Europa. Su questo tema, è intervenuto il CEO del Gruppo PSA Carlos Tavares.

Auto elettriche UE Tavares Enel X centraline di ricarica
Alcune infrastrutture di ricarica targate Enel X – Photo Credit: Enel X

Il manager del gruppo francese ha sollevato numerose problematiche circa l’espansione della mobilità elettrica in Europa. Al Salone di Francoforte, Tavares ha sottolineto principalmente due problemi. Il primo fa riferimento alla mancanza delle infrastrutture adeguate di ricarica, limitando notevolmente la possibilità di compiere viaggi a lunga percorrenza. A questo problema, la maggior parte delle case automobilistiche stanno cercando di ovviare grazie a collaborazioni con le società del settore, quali Enel X.

Auto elettriche UE Carlos Tavares
Carlos Tavares, CEO del gruppo PSA – Photo Credit: PSA Group

Il secondo problema, invece, afferisce al mercato di sbocco. Tavares ha sottolineato la mancanza di incentivi alla produzione ed all’acquisto di veicoli elettrici ed ibridi a livello comunitario. Secondo il CEO di PSA, una loro introduzione genererebbe una grande crescita nella produzione nell’acquisto di veicoli elettrici. Oltretutto, le vendite potrebbero essere anche incentivate da uan revisione normative sulle emissioni di CO2.

“Il nostro settore è impaziente di spostarsi il più rapidamente possibile verso la mobilità a emissioni zero. Ma questa transizione è una responsabilità che va condivisa. I governi di tutta l’UE devono adeguarsi al ritmo crescente con cui lanciamo queste automobili. Per farlo devono intensificare notevolmente gli investimenti nelle infrastrutture. Inoltre, devono anche attuare incentivi all’acquisto sostenibili e coerenti in tutta l’UE”. – Carlos Tavares, CEO del Gruppo PSA

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA