Gossip e Tv

Fabrizio Biggio e Francesco Mandelli, su I Soliti Idioti: “Ci siamo separati male, non ci siamo sentiti per 10 anni”

Fabrizio Biggio e Francesco Mandelli hanno avuto un grandissimo successo insieme : un sodalizio quello de I Soliti Idioti che li ha portati anche sul grande schermo, per poi interrompersi. I due in seguito si sono dedicati ad altri progetti professionali.

Biggio e Mandelli, I Soliti Idioti
Biggio e Mandelli, I Soliti Idioti

Il comico di “Viva Rai 2” sarà tra gli ospiti del terzo appuntamento settimanale di “Oggi è un altro giorno” in inda dalle 14:05 su Raiuno dove presenterà il libro “L’Incredibile storia della bambina nata come un fiore” pubblicato lo scorso 8 marzo per Giunti Editore. È il 2000 quando Biggio e Mandelli, appaiono insieme la prima volta sul piccolo schermo per Mtv Mad, trasmissione della quale sono i protagonisti insieme a Gip. I due spettatori interpretati funzionano bene tanto che, il sodalizio si evolve in una sit com nella quale danno vita a personaggi diventati cult, I Soliti Idioti. Un clamoroso successo suggellato dalla realizzazione dei lungometraggi I Soliti Idioti – Il Film, I 2 Soliti Idioti, e la partecipazione al Festival Di Sanremo.

Il duo ad un certo punto si separa improvvisamente con Biggio e Mandelli che intraprendono strade professionali differenti, fino a quando arriva l’annuncio della sorprendente reunion. I video de I Soliti Idioti riscuotono un grande e ritrovato successo su Tik Tok, tanto che vengono ricontattati singolarmente per girare uno spot sul suo. Il loro incontro avviene proprio sul set dopo anni di silenzio. In un intervista rilasciata a Tiscali, Biggio aveva dichiarato sulla reunion:

“Ci siamo chiesti scusa a vicenda, abbiamo pianto e ho ritrovato un amico”

Biggio il ritrovato rapporto con Mandelli e la rinascita de I Soliti Idioti

Sempre il comico fiorentino, aveva raccontato sulle pagine de Il Corriere Della Sera:

“Per un po’ di anni abbiamo avuto bisogno di mettere a maggese il nostro rapporto, che era prima di tutto di amicizia. Lavoravamo assieme ed eravamo migliori amici: un’intesa fantastica. Dopo quella grande popolarità, siamo andati in burn out.Ci siamo separati bruscamente, ci siamo lasciati male, proprio come succede nelle storie d’amore. In questi anni non ci siamo più sentiti, niente vie di mezzo: ognuno coi suoi giri. Ma ripensavo spesso alle nostre dinamiche”

Fonte Corriere Della Sera

Su Affariitaliani.it aggiungeva inoltre:

“Io sono una persona remissiva, ho paura di litigare con le persone perché non voglio farle rimanere male, però poi mi porto le cose dentro. Oggi sono del tutto cambiato, era colpa mia. Con Francesco è finita innanzitutto perché non ci riconoscevamo più in quello che stavamo facendo, avevamo voglia di fare cose nuove. Ci trovavamo per giornate intere a ideare qualcosa di nuovo, non ne veniva fuori niente. Finché ci è venuta l’idea di un terzo film per raccontare i peccati degli italiani, Inferno. Andò malissimo e anche le cose tra noi peggiorarono: con il disastro del film vennero fuori tutti gli attriti tra di noi; una coppia di comici è come una coppia di sposi. Umanamente siamo molto diversi, soffrii molto per le dinamiche tra di noi e gli vomitai addosso tutto il mio rancore, fu il momento della rottura. Più avanti gli chiesi scusa perché non era colpa sua, ero io che mi sentivo dominato e invece di parlarne con lui mi tenevo tutto dentro. Oggi ci siamo chiariti”.

Fonte Affari italiani.it

Seguici su Google News

Adv
Pulsante per tornare all'inizio