Il turno infrasettimanale rappresenta da sempre un’insidia e possiamo tranquillamente dire che la concomitanza con Halloween, la festa più spaventosa dell’anno, non suona affatto come un presagio positivo per tutti quelli che giocano al fantacalcio!

GIOCA O NON GIOCA?

Uno dei pericoli maggiori al fantacalcio è rappresentato dal serio rischio di giocare in 10 uomini in questa giornata di campionato: diversi big, complici i primi acciacchi di stagione e l’alternanza campionato/coppe europee, potrebbero osservare un turno di riposo.

Esempi eclatanti di anime che rischiano di vagare senza metà (e senza voto!) potrebbero essere Lukaku per l’Inter impegnata a Brescia, uno tra Mertens e Llorente con il Napoli che ospiterà l’Atalanta, e nella Juventus capolista dopo aver fatto rifiatare Ronaldo nell’ultimo turno potrebbe essere data tregua a qualche uomo del reparto arretrato, su tutti Szczesny e De Ligt.

In aggiunta possiamo considerare “fantasmi” a cui concedere pace Leiva con la Lazio che affronterà un Torino in crisi di punti e Castro che potrebbe rimanere seduto in panchina a osservare i suoi compagni del Cagliari affrontare il Bologna in quella che è una sfida tra due delle rivelazioni di questa prima parte di campionato.

In queste serate di fantacalcio spaventoso può risultare assai facile ottenere un punteggio basso, complice come già detto la perdita di un giocatore, anche e soprattutto perché potrebbero arrivare risultati inaspettati. Un qualsiasi top player che incappa in una serata…sinistra e si ritrova un voto insufficiente nonostante un avversario non di livello.

Buffon, possibile porta inviolata al fantacalcio
Buffon, possibile titolare in questo temuto turno infrasettimanale – Foto by “Italia Chiama Italia”

BONUS INASPETTATI IN ARRIVO

La paura più grande, quella che più fa raggelare il sangue a tutti i fantallenatori non appena vengono letti i nomi della formazione avversaria è sempre la stessa: resuscitare i morti.

Ogni squadra ne ha almeno uno in rosa. Un giocatore che si ritrova a essere uno zombie per tutto il campionato e che sceglie di disputare la partita della vita proprio quando si ritrova contro di te!

Stiamo per snocciolarvi qualche nome che sicuramente vi farà scorrere un brivido lungo la schiena se sapete già di affrontarlo nel prossimo turno. Partiamo da Verdi del Torino, oggetto misterioso probabilmente rapito dagli alieni, Quagliarella che contro il Lecce spera di tornare a segnare e dimostrare di essere ancora vivo, Boateng che complice la squalifica di Ribery, da ex, può uscire dal suo sarcofago. E poi Perotti…non più Pe-rotto e finalmente titolare con la sua Roma ma, tenetevi forte, soprattutto Suso, l’uomo che con le sue prestazioni al Milan ci fa domandare se Dr. Jekyll e Mr. Hyde fosse solo un best seller e non una storia vera.

Guardatevi le spalle, il decimo turno sta per arrivare!

Vi ricordiamo infine di non esitare a contattarci sui nostri social in caso di dubbi di formazione!

Articolo a cura di Andrea Ricchiuto

© RIPRODUZIONE RISERVATA