Il campionato di SuperLega di volley continua a regalare emozioni e anche la 5a giornata della massima serie non è stata da meno, in un calendario così fitto e giocando ogni tre giorni, i risultati non possono essere così scontati e qualche squadra può risultare penalizzata non essendo abituata a questo tour de force. Incredibile record per Fei, che diventa il miglior realizzatore di sempre

Le big

La capolista Lube Macerata continua nella sua marcia inarrestabile di vittorie. Pur essendo scesi in campo orfani di Juantorena, gli uomini di coach De Giorgi hanno spazzato via Modena con un sontuoso 3-0, trascinata dai centrali Simon e Anzani e con un Leal in banda in grande spolvero. Modena, dal suo canto, nonostante le buone prestazioni di Anderson e Zaytsev, non ha saputo giocare al livello delle ultime uscite, messa sotto pressione da subito dal gioco dei marchigiani che alla fine hanno meritato la vittoria.

Tiene la scia la Itas Trento, che espugna il campo di Milano 1-3. Soffre all’inizio, perde il primo parziale, vince ai vantaggi il secondo, poi si scioglie e va a vincere una gara difficile contro una squadra che, dall’inizio del campionato sta facendo davvero bene. Miglior marcatore Aziz (Allianz Milano) con 22 p.ti.

L'immagine può contenere: 5 persone
Photo Credits: Lega Pallavolo Serie A

La Sir Safety Perugia si sbarazza facilmente della Tonno Callipo Vibo Valentia con un triplice 25-17 per il 3-0 finale: troppa la differenza tra gli uomini di coach Heynen, peraltro privi del loro bomber Atanasijevic, e i calabresi. Perugia ha fatto emergere il suo più alto livello tecnico trovando nelle bocche di fuoco Leon e Hoogendoorn i sui terminali d’attacco più devastanti per la difesa di Vibo.

Centro calssifica: immenso Fei

Per le squadre che lottano per centro classifica e la salvezza, bella quanto importante vittoria quella della Consar Ravenna sul campo della Top Volley Latina per 3-0. Inspirati da un ottimo Saitta in regia, i romagnoli hanno da subito messo sotto pressione i pontini, che hanno sofferto molto in ricezione i servizi di Ter Horst e di Vernon. Coach Tubertini è stato così costretto a cambiare spesso qualche pedina, per invertire l’inerzia del match, cosa che non ha dato i frutti sperati, visto la buona vena di giornata di Ravenna e qualche prestazione un po’ sottotono di qualche giocatore pontino. MVP del match Ter Horst con 18 p.ti e ben 6 aces.

Per concludere, altre belle vittorie quelle della Calzedonia Verona nel derby veneto in casa della Kioene Padova e di Piacenza nella bella sfida, finita al quinto set, contro Monza. Verona ha messo sui binari giusti subito il match, trascinati dall’inarrestabile opposto francese, Boyer, autore di 21 p.ti. La squadra di Rado Stoytchev ha avuto la meglio sui colleghi padovani, che nonostante le alte percentuali di positività in ricezione, non hanno permesso a Travica e compagni di respingere i propri avversari.

Come dicevamo poi, bella sfida tra la Gas Sale Piacenza e Vero Volley Monza che ha visto la squadra di casa portare a casa la vittoria conclusa solamente al tie-break, dopo che l’ha vista rincorrere per tutto il match. Entusiasmante la disputa trai due opposti, Fei da un lato e Kurek dall’altra, con l’eterno Fox a buttare ancora palloni importanti e pesanti nelle difese avversarie, vincendo la battaglia contro il suo avversario campione del mondo. Record per Fei, che riesce a diventare il miglior realizzatore di sempre: infatti, con i suoi 14 p.ti, raggiunge quota 9694 superando di 6 lunghezze il suo attuale DS, Hristo Zlatanov e divenire il nuovo recordman. Vittoria che dà sicuramente morale agli uomini di Andrea Gardini, togliendoli per il momento da una posizione difficile di classifica e che sia l’inizio per loro di una risalita.

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!