Il Cagliari trova la prima vittoria casalinga in stagione, Bologna battuto

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Ottava giornata di Serie A che dopo la vittoria del Toro sul Frosinone, vede di scena Cagliari e Bologna nel secondo anticipo.

Partita difficile alla Sardegna Arena di Cagliari, dove i padroni di casa e il Bologna cercano la vittoria con situazioni diverse.
I sardi cercano quella vittoria in casa che in questo campionato fatica ad arrivare, mentre il Bologna vuole continuare la serie positiva di due vittorie.

Nei primi 15′ qualche azione costruita bene del Cagliari che però non riesce ad arrivare mai al tiro verso la porta di Skorupski.

Leonardo Pavoletti.
Photo Credit: cagliaricalcio.com

Il Bologna, viste le difficoltà in trasferta, aspetta il Cagliari e riparte in contropiede.

Il primo tiro vero e proprio arriva al 21′ da parte di Barella che in azione personale arriva al limite e calcia centrale, concedendo una parata semplice a Shorupski.
Neanche un minuto dopo è Castro a superare con un tunnel il suo diretto avversario e va al cross in area dove trova la testa di Joao Pedro che segna l’1-0.

Partita fisica e spigolosa che al 27′ costringe Maran al primo cambio per l’infortunio di Srna con Faragò.
Al 30′ è ancora Cagliari, ancora Castro a servire dalla fascia destra nuovamente Joao Pedro lasciato solo in area che colpisce di testa mandando alto.

Al 45′ è ancora il Cagliari che riparte dopo una buona azione del Bologna, Castro riceve e salta Calabresi, serve in profondità Joao Pedro, ma Skorupski anticipa l’attaccante dei sardi.
Nel finale si vede anche il Bologna con un paio di calci d’angolo, ma la difesa dei padroni di casa non va mai in difficoltà e respinge sempre.

La ripresa comincia con Krejci che sostituisce Dijks e un Bologna più propositivo che porta Falcinelli al tiro al 49′, ma la palla deviata va fuori (deviazione non ravvisata dal guardialinee).
Al 58′ però è Nagy a spaventare il Cagliari con un tiro dal limite che Cragno devia in angolo.
Subito dopo Danilo regala a Faragò un pallone pericoloso sull’out di destra, il terzino cagliaritano serve arretrato Joao Pedro che calcia malissimo.
Ancora Joao Pedro al 61′ trova lo spazio in area per il tiro dopo uno scambio con Castro, ma Skrupski devia.

Nonostante i cambi (Orsolini per Da Maio), il Bologna fatica a trovare soluzioni offensive per colpire il Cagliari, facilitando i recuperi dei padroni di casa.

Al 68′ Castro fa quello che vuole sulla destra superando due avversari, va al cross di esterno destro che trova Pavoletti sul secondo palo che deve solo schiacciare di testa in rete, 2-0.

Il Bologna prova a reagire con due tiri di Dzemaili con Cragno che si fa trovare sempre pronto a rispondere.
Al 79′ Orsolini efettua un cross verso Santander che costringe Cragno alla grande parata per anticipare l’attaccante paraguaiano.
Ancora Orsolini ci prova un minuto dopo dalla distanza, ma la palla finisce alta.

Negli ultimi dieci minuti pochi sussulti se non con tiri da fuori e azioni sbagliate a causa di ultimi passaggi sbagliati e la partita finisce 2-0 per il Cagliari.
Sardi che ritrovano la vittoria dopo tre pareggi consecutivi grazie alla scelta di Castro trequartista e Joao Pedro vicino a Pavoletti da parte di Maran.
Bologna confusa e con problemi di gioco evidenti su cui Inzaghi dovrà lavorare durante la sosta per le nazionali.