Games

Festa della donna: la Top 10 delle migliori protagoniste del mondo dei videogiochi!

Donne e videogiochi, il binomio è dei migliori. A confermarlo è, oltre al crescente numero di videogiocatrici, il fatto che sono sempre di più le eroine protagoniste nell’immenso parco titoli sulle console odierne. Oggi, 8 Marzo 2020, in occasione della Festa della donna celebriamo alcune di loro con una corposa TOP 10!

Oggi è l’8 marzo, la tanto celebrata Festa della Donna! Le opinioni a riguardo sono molto scettiche, una festa consumista oppure una giornata fondamentale per celebrare i diritti delle donne? Malgrado i tempi fossero cambiati dalla sua prima istituzione negli Stati Uniti agli inizi del Novecento, è giusto festeggiare la donna in quanto tale e allontanare, una volta per tutte, l’immaginario comune di vederla come un individuo più debole, pronto a farsi da parte.

Festa della donna: il ruolo delle protagoniste del mondo videoludico

Nel medium videoludico sono tantissime le protagoniste che ormai hanno preso il pieno controllo della scena, tipicamente dominata da personaggi di sesso maschile, sdoganando ormai la tanto abusata formula di “damigella in pericolo” che ormai non fa più scalpore.

Malgrado in alcuni generi videoludici persiste ancora la rappresentazione della donna per appagare gli sguardi incuriositi ed ammiccanti dei maschietti, negli ultimi tempi, l’estetica di molte protagoniste femminili è stata rivista, basti pensare al recente cambio di look di Jill Valentine in Resident Evil 3 Remake, in cui abbandona la sua vertiginosa minigonna in favore di un bel più comodo paio di jeans che, senz’altro, non nasconde le sue forme sinuose.

Oppure il restyling che ha avuto Lara Croft nel reboot, che mostra una ragazza più snella e “geometricamente” più fedele alla realtà.

Più che strizzare l’occhio al politically correct, questo è anche un modo per rendere i characters designs più fedeli alla realtà e quindi una più totale, immersiva, caratterizzazione da parte di videogiocatori, ma soprattutto, videogiocatrici.

Per onorare, quindi, la festa della donna 2020, ho pensato ad una lista delle migliori protagoniste femminili che hanno affollato le nostre console e PC e hanno allietato le nostre serate videoludiche.

E’ stata dura stilare una classifica delle migliori protagoniste del mondo dei videogiochi soprattutto dopo l’impennata di protagoniste degli ultimi anni, ma ecco a voi una lista di quelle più carismatiche:

fonte: web
  • Jill Valentine – Resident Evil
    Jill Valentine entra con forza nella lista delle protagoniste più iconiche nel mondo dei videogiochi grazie al suo sangue freddo che la porterà contro il temibile Nemesis in una Raccoon City in preda al panico. Vestiremo nuovamente i suoi panni nel remake di Resident Evil 3 che uscirà il 3 Aprile 2020!
  • Kate Walker – Syberia
    Syberia è una serie di avventure grafiche curata da Benoit Sokal, fumettista belga, e Microids e racconta la storia del viaggio di Kate Walker, una avvocatessa di successo e responsabile legale di un’azienda di giocattoli statunitense, viene mandata per una trattativa di lavoro sulle Alpi Francesi, per concludere una trattativa che vedrà l’acquisto di una vecchia fabbrica di giocattoli del luogo. Kate Walker accetta l’incarico pensando fosse un lavoro di poco conto, invece si troverà in un’avventura davvero indimenticabile in cui scoprirà i segreti della Fabbrica Voralberg e riscoprirà sé stessa. E’ una ragazza risoluta, tenace e di buon cuore e con Oscar, l’automa che la seguirà nel suo viaggio verso Syberia, formerà un duo indimenticabile.
fonte: web
  • Aloy – Horizon Zero Dawn
    Aloy è una ragazza nata orfana in un mondo futuristico post-apocalittico in cui l’umanità si è quasi estinta a seguito della ribellione delle macchine. Il mondo, arrivato ormai ad un progresso tecnologico avanzatissimo, ha subìto il suo declino, regredendo e ritornando ad essere una società primitiva, fatta di tribù matriarcali e monarchie assolute. Aloy cresce grazie al suo mentore Rost come un apolide, non accettata dalla sua tribù d’origine in quanto orfana di madre. La ragazza quindi ha seguito le orme di Rost per diventare una cacciatrice professionista di macchine dalle quali recupera materiali e risorse con la speranza di essere accettata nella sua tribù. Dopo una serie di vicissitudini, Aloy dovrà cavarsela da sola in un mondo ostile e selvaggio senza mai rinunciare al suo sarcasmo e al suo indomito coraggio.
fonte: web
  • Aya Brea – Parasite Eve
    Parasite Eve è un videogioco uscito per PS1 nel lontano 1997 da parte dell’allora Squaresoft. Ultimamente si è spesso parlato di remake, per riportare in auge la storia fantastica di Aya Brea. Aya è una poliziotta di New York, padre russo e madre giapponese, che dovrò vedersela con delle creature geneticamente modificate chiamate neomitocondri nell’innovativa saga di Parasite Eve che combina meccaniche GDR con una forte componente horror. Aya fu una delle prime protagoniste femminili ad approdare sulla prima console di casa Sony e Square negli anni ha più volte rinnovato il suo aspetto nel sequel per PSP, The 3rd Birthday, oltre a disseminati riferimenti in altre opere della software house.
fonte:web
  • Elizabeth – Bioshock Infinite
    Adesso non parliamo di una protagonista principale, ma di un personaggio secondario, a mio dire, fondamentale. Elizabeth è la co-protagonista in Bioshock Infinite, il terzo capitolo della saga ambientata nei cieli di Columbia. E’ una ragazza sempre vissuta prigioniera a Columbia e il protagonista Booker DeWitt deve trarre in salvo dalla prigionia. E’ di una bellezza disarmante ed è in grado di aprire portali temporali. Lei ha la chiave di tutta l’avventura e che porterà al plot twist finale più incredibile del mondo dei videogiochi.
fonte: web
  • Emily Kaldwin – Dishonored 2
    Emily Kaldwin è l’erede al trono dell’impero di Dunwall. Nel sequel che la vedrà co-protagonista con suo padre Corvo Attano, finalmente avrà poteri spettacolari ereditati da suo padre, per riprendersi il trono, osurpato dalla malefica Delilah Copperspoon. Emily farà di tutto per proteggere la sua famiglia e i suoi diritti di regnante, in onore della sua defunta madre, Jessamine.
fonte: web
  • Jodie Holmes – Beyond Two Souls
    Jodie è la protagonista di Beyond Two Souls, fortunata avventura interattiva curata da David Cage che vanta di un cast cinematografico d’eccezione. Infatti, Jodie Holmes è interpretata da Ellen Page per la recitazione e motion capture. Jodie è la protagonista assoluta di questo bellissimo thriller psicologico in cui viaggeremo insieme sin da quando era molto piccola fino al raggiungimento della maggiore età seguendo le fasi tumultuose della sua adolescenza fino a diventare una giovane adulta. Questo passaggio evolutivo è importante in quanto ci garantisce di empatizzare con la personalità di Jodie che dovrà convivere con i suoi poteri paranormali dati dall’entità sovrannaturale che convive con lei di nome Aiden.
fonte: web
  • Samus Aran – Metroid
    L’ultima protagonista femminile da menzionare è la storica Samus Aran di Metroid. La sua istituzione come protagonista femminile fu una vera scoperta in quanto la sua identità in Metroid era nascosta per tutta la durata dell’avventura. Solo alla fine del gioco, prima dei titoli di coda, il nostro combattente in armatura corazzata, si toglie l’elmetto per mostrare una folta coda bionda. Metroid negli anni Ottanta con questo escamotage sdoganò quella che era considerata la normalità: ovvero un protagonista di sesso maschile, forzuto ed invincibile. Giocando sull’effetto sorpresa, avere un protagonista donna cambiava poi la percezione di essa nei videogiocatori solo ad avventura ultimata, un vero colpo di genio da parte di Nintendo, in quegli anni. Adesso le cose sono cambiate, per fortuna.
fonte: web

Chi sono le vostre eroine preferite? Fatecelo sapere tra i commenti e intanto vi auguro buona Festa della Donna!

Qui, tutti i nostri articoli!

Seguiteci su Facebook e Instagram

Adv

Related Articles

Back to top button