La Festa della Luna, il Doodle di oggi

Il Doodle di oggi ricorda una ricorrenza molto particolare: la Festa della Luna, conosciuta anche come Festa di metà Autunno. Di tradizione cinese e vietnamita, la ricorrenza cade tra la fine di settembre e i primi giorni di ottobre ed è una delle feste più importanti dopo il capodanno cinese.

La prima descrizione della Festa della Luna compare in una raccolta di riti risalenti a più di 3.000 anni fa.

Esiste più di una versione della storia ma tutte condividono una cosa: è una storia d’amore ed è da lì che partiremo.

Festa della Luna
Doodle primo ottobre: Festa della Luna, o di metà Autunno

In Cina la celebrazione della festa è legata indissolubilmente alla leggenda di Houyi e Chang’e, la dea lunare dell’immortalità. La prima versione racconta che Houyi, un essere immortale, si innamora di Chank’e, una bellissima fanciulla la quale lavorava presso la corte dell’Imperatore di Giada come ancella di sua moglie. Venuto allo scoperto il loro amore, vengono banditi dal regno del cielo e costretti a vivere come mortali sulla Terra.

A quell’epoca esistevano dieci soli a forma di uccelli a tre gambe i quali vivevano su un albero di gelso nel mare orientale. Ogni giorno uno degli uccelli doveva viaggiare intorno al mondo su un carro. Tuttavia, un giorno gli uccelli decisero di viaggiare tutti insieme, facendo bruciare così la terra.

Divenuto un abile arciere, Houyi venne incaricato dall’Imperatore di fermare tutti i soli tranne uno. La ricompensa per aver compiuto la missione fu una pillola dell’immortalità da ingerire, però, dopo un anno di preghiera e digiuni.

Festa della Luna
photocredit:web

Un giorno che si trovava sola in casa, Changh’e trovò la pillola e la ingerì volando via dalla finestra. Houyi, in quanto mortale, non riuscì a fermarla. Changh’e raggiunse la luna dove chiese ad un coniglio di fabbricarle un’altra pillola per poter tornare dal suo amato.

La leggenda vuole che il coniglio stia ancora pestando le erbe per la pillola e che Houyi si sia costruito una casa sul sole (lo Yang) in contrasto con la casa lunare di Changh’e (lo Yin). Si narra che una volta l’anno, durante la Festa della Luna, Houyi possa visitare sua moglie sulla luna, ed è per questo che in quella particolare notte la luna piena sia più bella e luminosa del solito.

a cura di Claudia Cangianiello

© RIPRODUZIONE RISERVATA