Calcio

Fiorentina, grandi progetti per il futuro

La Fiorentina, colpita dal Covid-19, lavora per costruire una squadra di grande livello. Il club è attivo sul mercato in prospettiva della stagione 2020/2021, per trattenere i pezzi pregiati della rosa e inserire giocatori funzionali alla causa viola.

Una Fiorentina giovane e “tosta”

La Viola vuole fare le cose in grande, e nonostante in Italia non si giochi e il Covid-19 abbia colpito anche il club toscano, la dirigenza è a lavoro per porre le basi per un futuro da grande club.
Nella sessione di calciomercato invernale, Pradè e Barone hanno portato a Firenze diversi giocatori: Cutrone, Duncan, Igor, Kouamè, Agudelo. Segno evidente che Rocco Commisso alle parole fa seguire i fatti.

La mossa successiva per il club è quella di trattenere i pezzi più importanti della squadra.
Non è un mistero che Federico Chiesa e Gaetano Castrovilli sono nelle mire di molte squadre italiane, e non solo. La giovane età, le grandi doti tecniche e soprattutto le prospettive di miglioramento, sono fattori che fanno gola a molti club di prima fascia.

Per Chiesa c’è il forte pressing di Inter e Juventus, ma Commisso rifiuta il solo pensiero di poter lasciare andar via il figliol prodigo. Per questo, come riporta la Gazzetta dello Sport, il presidente italo-americano sta lavorando al rinnovo contrattuale fino al 2025. Naturalmente questo significherebbe un adeguamento dello stipendio, che Commisso potrebbe portare a 4.5 milioni di euro.

Stesso discorso per Castrovilli. Il centrocampista classe 97 è l’obiettivo primario della nuova Roma di Friedkin e del Napoli; proprio il club partenopeo ha offerto 40 milioni di euro per il ragazzo pugliese, offerta rifiutata dal club gigliato.

Nella Viola c’è chi rimane e chi partirà

La Fiorentina sta studiando le prossime mosse in vista del calciomercato estivo. In attesa che si riprenda a giocare (qualora dovesse accadere), Pradè e Barone lavorano su diverse piste, sia in entrata che in uscita.

Innanzitutto, a fine stagione dovrebbe rientrare dal prestito all’Inter Cristiano Biraghi, terzino sinistro che aveva lasciato il posto a Dalbert, giunto a Firenze in prestito proprio dai nerazzurri. I due giocatori hanno convinto a metà, alternando buone prestazioni a partite meno positive. Salvo improvvise novità, i due dovrebbero tornare alla rispettiva base nella prossima stagione.

Il club fiorentino ha centrato nel proprio mirino la sponda rossoblù di Genova. Dopo aver già concluso degli affari con il Grifone, vedi Kouamè e Agudelo, la dirigenza toscana ha puntato due difensori che potrebbero rinforzare il reparto arretrato.
I nomi sono quelli di Biraschi e Goldaniga. Il primo, romano classe 94, può ricoprire il ruolo sia di centrale che di terzino destro. Il secondo, milanese classe 93, è di proprietà del Sassuolo, squadra in cui dovrebbe rientrare a fine stagione.

Back to top button