Fiorentina: dopo il mercato, l’elmetto! Ecco la Juve

Eccoci qua con l’appuntamento settimanale sulla Viola.

Beh, che dire, la Fiorentina è una società, una squadra nuova e giovane che può rivelarsi piena di sorprese, oltre alle ottime prospettive future. Nonostante le due sconfitte subite nelle prime due giornate di campionato, si respira ancora aria di ottimismo.

Il presidente Commisso ha ribadito più volte in conferenza stampa che crede in Montella e che ha dei progetti a lungo termini per Chiesa, vede il giocatore come l’uomo Vitruviano di Leonardo Da Vinci, lui al centro di tutto.

Fiorentina, tocca a Montella

Sessione di mercato chiusa, l’aeroplanino è ancora il condottiero dei gigliati ed è supportato dai giocatori e dalla società. Montella in conferenza stampa ha rilasciato dichiarazioni importanti, parlando del mercato e di questo avvio di stagione.

Queste le sue parole: “Sapevamo benissimo che un calendario complicato in avvio come il nostro, unito ad una profonda rivoluzione tecnica estiva, avrebbe potuto mettere in mostra – in questa fase – eventuali risultati negativi. E così è stato. Ma da ieri sera alle 22 abbiamo la prima certezza: chi saremo per i prossimi 4 mesi almeno. Mercato chiuso, finalmente, aggiungo. Adesso non ci resta che lavorare, compattarci, e trovare i giusti equilibri per tornare ad essere la Fiorentina che tutti abbiamo nel cuore. E ce la faremo“.

Il tecnico crede nella sua Fiorentina

Parole di incoraggiamento, di fiducia, nei confronti di un progetto in cui Montella è il primo a credere nonostante gli ostacoli incontrati in queste prime battute.

E sì, perché dopo la sosta delle nazionali, la Fiorentina dovrà affrontare la Juventus al Franchi. Non proprio la partita ideale per sbloccare questa situazione, ma d’altronde il popolo viola attende risultati e punti che forse potrebbero arrivare proprio contro l’avversario più ostico.

Gli ultimi acquisti della Fiorentina

fiorentina-pedro
Pedro con la maglia del Fluminense- Photo credit: calciomercato.com

Gli ultimi acquisti di calciomercato della Fiorentina sono Pedro, giovane attaccante brasiliano, classe 1997 onorato di indossare la maglia n° 9 appartenuta in passato al grande Gabriel Batistuta. E Rachid Ghezzal centrocampista francese classe 1992 preso in prestito dal Leicester.

fiorentina-ghezzal
Rachid Ghezzal – Photo credit: Repubblica.it

Fiorentina: il giudizio di un esperto

Alfredo Pedullà, giornalista esperto di calciomercato, ha commentato così il mercato dei Viola, squadra giovane: “Alla Fiorentina ho dato 7 perché mancava soltanto il colpo De Paul-Berardi per arrivare a 8. La Fiorentina ci ha provato fino in fondo per entrambi nonostante i tanti ritardi. Il mercato viola mi è piaciuto perché non aveva troppo tempo per decidere e per ogni caso ha preso delle decisioni rapide e ferme. Lirola, Boateng, Pulgar sono tutti ottimi acquisti. Lo stesso Ghezzal potrebbe essere un importante valore aggiunto. Dalla terza giornata in poi servirà fare risultato anche se si affronta una montagna come la Juventus. È stata comunque formata una Fiorentina valida. Toccherà a Montella perché è un tecnico in una società che ha tutto: una presidenza forte, una rosa a sua disposizione per questo mi permetto di dire che la Fiorentina deve tornare a fare punti proprio con la Juventus”.

fiorentina
I Viola durante l’allenamento – Credit: Alessandro Morandi

Anche se, come riporta uno studio di transfermarkt.it, il valore attuale della Fiorentina è inferiore di 16 milioni rispetto ai dati riportati dello scorso anno. Segno di una rosa di giocatori giovani con una prospettiva di alta rivalutazione degli stessi in un futuro prossimo.

Rimandato tutto alla fatidica data del 14 settembre, alle ore 15, quando la Fiorentina scenderà in campo nel proprio stadio, Artemio Franchi, contro la Juventus. In attesa di assistere ad un match all’altezza delle aspettative.

SEGUICI SU:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA