“Fleabag” | Una serie TV da vedere

Perché vale la pena guardare la serie TV Fleabag?

Fleabag è una serie britannica composta da due stagioni di sei episodi ciascuna, ognuno dei quali dura all’incirca venticinque minuti. Uno show breve rispetto alla media, ma che comunque lascia il segno.

La prima stagione di Fleabag è andata in onda nel 2016, la seconda è arrivata solo nel 2019. Inizialmente Phoebe Waller-Bridge, l’autrice e protagonista, non sembrava intenzionata a creare la seconda stagione, ma poi ha trovato la giusta ispirazione ed è andata avanti.

Nonostante sia una serie uscita da un po’ di tempo, solo dopo la candidatura e la vittoria di quattro Emmy Awards, sta diventando più conosciuta. È possibile vedere la serie completa su Amazon Prime Video, infatti è stata prodotta sia dalla Two Brothers Pictures sia dagli Amazon Studios.

Phoebe Waller-Bridge con i premi vinti agli Emmy Awards 2019 per "Fleabag".
Phoebe Waller-Bridge agli Emmy Awards 2019 – Photo credit: dal web

Il carattere della protagonista e il modo di raccontare le sue vicende sono gli elementi che maggiormente caratterizzano Fleabag. Una particolarità dello show è che pochissimi personaggi hanno un nome proprio: quello della protagonista non viene mai rivelato, per semplicità ci riferiremo a lei chiamandola Fleabag. Lei vive le sue giornate mostrandole al pubblico, spesso rompe la quarta parete per avere una comunicazione diretta con noi.

Fleabag fa un occhiolino al pubblico.
Fleabag interrompe la scena per mettersi in contatto con il pubblico, con un gesto o anche con qualche commento – Photo credit: dal web

Chi è Fleabag?

Trovare le giuste parole per descrivere la protagonista non sarà semplice: lei è l’essenza dello show ed è piuttosto incasinata.

All’inizio della prima stagione scopriamo che ha chiuso, per l’ennesima volta, con il suo fidanzato. Cosa farà lei: si dispera? Si arrabbia? È triste? Felice?
Niente di tutto ciò: lei è calma, sicura che torneranno insieme come al solito, pur consapevole di avere un rapporto sbagliato.

Noi spettatori seguiamo sempre Fleabag e mentre assistiamo alle sue vicende non è difficile dedurre che lei è sincera. Non si fa problemi a dire quello che pensa, anche se i suoi commenti potrebbero non piacere agli altri. Per questo atteggiamento impulsivo copre il ruolo di pecora nera della famiglia.

Fleabag alla cena di famiglia cerca di mantenere la calma.
Scena di una cena in famiglia – Photo credit: dal web

Nonostante la schiettezza di Fleabag e il privilegio che abbiamo, in quanto spettatori, di sentire i suoi commenti aggiuntivi, capire i suoi veri sentimenti non è facile. La protagonista si mostra sempre forte, è una persona che afferma ogni volta che “va tutto bene” anche quando è in pezzi.

Come facciamo a capire completamente questo personaggio?
Oltre ad assistere alla sua quotidianità, scopriamo qualche dettaglio del suo passato. Questo mix di informazioni e forse anche la mancanza del nome proprio, permettono a noi spettatori di immedesimarci in lei. Non abbiamo bisogno di sentirci dire come sta Fleabag, perché in qualche modo lo riusciamo a capire.

Fleabag in lacrime.
Photo credit: dal web

Le due stagioni

Potete stare tranquilli e proseguire con la lettura perché non farò alcuno spoiler.

Nella prima stagione della serie TV scopriamo che di recente la protagonista ha perso la sua migliore amica. Con lei aveva aperto una caffetteria e dovrà lottare per riuscire a mantenere da sola l’attività. Attraverso alcuni flashback vediamo com’era la loro amicizia e, anche se Fleabag si mostra forte, comprendiamo quanto possa sentire la mancanza di quell’unica persona che la capiva veramente.

Solitamente abbiamo la tendenza a pensare che il primo film di una saga o il primo libro di una raccolta o anche la prima stagione di una serie TV, sia migliore di qualsiasi altra continuazione. In questo caso, però, penso che la seconda stagione di Fleabag sia migliore della prima.

Riprese della seconda stagione della serie TV.
Photo credit: dal web

Nella seconda stagione iniziamo a vedere la protagonista leggermente più addolcita: si innamora. Noi spettatori siamo sempre coinvolti e ci troviamo a tifare per lei come se fosse una nostra amica. Quello che ci terrà con il fiato sospeso fino al finale di stagione sarà la presenza di questo nuovo amore proibito.

Seguici sui social:
Facebook
Instagram

© RIPRODUZIONE RISERVATA