Formula 1MotoriSport

Force India acquistata ed è fuori dall’amministrazione controllata

Il team di Formula 1 Force India, uscirà dall’amministrazione controllata nelle prossime settimane. Tutto ciò si è reso possibile dato che l’alta dirigenza e un consorzio di investitori guidato da Lawrence Stroll, hanno trovato un’accordo che garantirà il futuro del team.

Il futuro di questa operazione ha incontrato numerose difficoltà per diversi mesi. Le battute d’arresto sono state dovute specialmente alla difficile situazione che sta vivendo il proprietario, Vijay Mallya. Sotto la guida di consulenti e membri del team, Sergio Perez insieme al suo manager, supportati dallo sponsor BWT e dal motorista Mercedes, hanno avviato un’azione legale.

Esteban Ocon nell’abitacolo della propria Force India – Photo Credit: Force India

Quest’azione legale si è avviata nel tentativo di accelerare l’acquisizione della Force India, che successivamente è entrata in amministrazione controllata. Un consorzio di imprenditori, guidato dal miliardario Stroll, si è incontrato con il COO di Force India ed altri membri del senior management della scuderia.

Tra gli investitori figurano l’imprenditore Andre Desmarais, Jonathan Dudman di Monaco Sports and Management e l’imprenditore di moda John Idol. A questi si aggiungono l’investitore di telecomunicazioni John McCaw Jr e l’esperto finanziario Michael de Picciotto, e il socio finanziario di Stroll, Silas Chou.

Le dichiarazioni

Numerose dichiarazioni negli scorsi giorni hanno confermato l’uscita della squadra dall’amministrazione controllata confermando l’intero rimborso dei debiti. Oltretutto, è stato confermato che tutti i 405 dipendenti manterranno il proprio posto di lavoro.

“Secondo i termini di un accordo di esclusività firmato oggi, la società sarà in grado di uscire dall’amministrazione, i creditori saranno pagati per intero, tutti i posti di lavoro saranno garantiti e i finanziamenti in corso garantiti”.

“La forza lavoro altamente qualificata della Force India, responsabile del suo livello costante di prestazioni negli ultimi anni, è una delle ragioni principali per cui il consorzio ha visto questo accordo come una grande opportunità”.

Nicholas Latifi durante in test in Ungheria prima della pausa estiva – Photo Credit: Force India

L’acquisizione è cruciale per le prospettive della squadra nel campionato di quest’anno, con i problemi finanziari precedenti che hanno causato il rinvio degli aggiornamenti. Così facendo, si sono danneggiate le sue possibilità di “combattere” ad armi pari con i principali rivali di centrocampo (Renault, Haas).

L’accordo porta naturalmente in primo piano il futuro del diciannovenne Lance Stroll, dove gareggia attualmente con il team Williams. Questo accordo potrebbe essere determinante all’interno del mercato piloti. Lance Stroll potrebbe passare direttamente in Force India beneficiando della posizione del padre.

Back to top button