Arte e Intrattenimento

Forelsket, parole dal mondo: l’euforia che si avverte quando ci si sta innamorando

Un termine, Forelsket, che indica l’eccitamento sperimentato quando si inizia a provare un sentimento. Nel nuovo appuntamento della rubrica Parole dal Mondo, una parola norvegese dedicata all’amore.

Forelsket, l’entusiasmo che si avverte quando ci si innamora

Forelsket è una parola norvegese intraducibile che si riferisce alla sensazione di eccitamento, allegria e aspettativa che si manifesta quando si inizia a nutrire un particolare sentimento verso una persona. Il termine Forelsket si riferisce quindi a una condizione di innamoramento molto intensa; indica l’euforia provata quando ci si sta innamorando, con tutte le annesse reazioni chimiche, comportamentali e mentali che questo status comporta. Le famose farfalle nello stomaco, insomma: sentirsi quasi sempre su di giri, felici, entusiasti, un po’ assenti, sorridenti, con il cuore che batte all’impazzata. Tutte sensazioni che la lingua norvegese riesce a far confluire in un solo vocabolo che è un sostantivo: forelsket.

Durante le primordiali fasi di innamoramento esistono dei processi biochimici che si attivano nel cervello dando vita a questa sensazione di benessere ed euforia prodotta da alcuni ormoni. La serotonina è l’ormone deputato alla gioia, alle sensazioni piacevoli: è il neurotrasmettitore responsabile della sensazione di felicità tipica dell’innamoramento. La dopamina dona, invece, la sensazione di benessere e serenità; la tranquillità provata quando si è in compagnia dell’altro. Infine, la norepinefrina rilascia una sensazione di gioia, adrenalina, timore ed energia. Un altro tratto caratteristico dell’innamoramento è, infatti, quel senso di super potere e vigore intenso associato a un perenne stato di entusiasmo.

Usi del termine

Quando è più consono utilizzare il termine Forelsket? Quando ci si innamora viene naturale abbassare le proprie difese, aprirsi, essere più vulnerabili. La sensazione di benessere prodotta dall’innamoramento iniziale, come il termine norvegese indica, si può riscontrare in determinate fasi, quando il sentimento si riconosce come tale e va ad acuirsi. Rivedere la persona a un appuntamento, durante il primo bacio, la prima cena insieme: sono tutti momenti in cui si può sperimentare il termine qui in analisi. Forelsket può essere quindi usato per spiegare questo estremo stato di felicità a un’amica, parlandole di sentimenti che si iniziano a provare; o, appunto, per descrivere in un unico termine le sensazioni provenienti da un’emozione che affiora pian piano verso una persona, facendosi sempre più fervente. Un’ energia misteriosa e potente, quasi arcana e inspiegabile, che si avverte non in modo meccanico o artificioso ma misteriosamente chimico.

Stella Grillo

Seguici su FacebookInstagram e Metrò

Adv
Adv

Stella Grillo

Io sono ancora di quelli che credono, con Croce, che di un autore contano solo le opere. (Quando contano, naturalmente.) Perciò dati biografici non ne do, o li do falsi, o comunque cerco sempre di cambiarli da una volta all'altra. Mi chieda pure quello che vuol sapere e glielo dirò. Ma non le dirò mai la verità, di questo può star sicura. Italo Calvino
Back to top button