Formula E | Todt “Formula E ancora fragile”

Recentemente il presidente della FIA ha parlato dello sviluppo della Formula E. La crescita del campionato ideato da Alejandro Agag è stata notevole, ma è una serie ancora troppo fragile.

Stando a quanto dichiarato da parte di Jean Todt a eracing365, la Formula E è un campionato ancora troppo fragile per essere un campionato consolidato. L’ex direttore tecnico Ferrari ha motivato questa sua visione sulla base del fatto che è un campionato “molto giovane, e per questo ancora fragile”.

Formula E è la dimostrazione che con abbastanza energia e passione ce la si può fare. Questo è un bene perché sta ripagando tutti gli sforzi dei detentori dei diritti commerciali, dei team e dei competitors che credono in tutto questo. Però, penso sia fragile. – Jean Todt

Jean Todt si è comunque detto molto soddisfatto dei traguardi fino ad ora raggiunti dalla Formula E che ha fatto registrare una rilevante crescita di popolarità. Questa crescita è stata certo frutto della capacità della Formula E ad abbracciare delle nuove tecnologie in tema di mobilità.

Photo Credit: elettricomagazine.it

Il presidente della FIA ha rimarcato il ruolo che la Formula E ha ed avrà in futuro sullo sviluppo della mobilità sostenibile. Questo ruolo primario della Formula E sarà ancora più importante a partire della prossima stagione. Lo stesso Todt ha sottolineato che “ora abbiamo un passo molto importante da compiere con la prossima stagione”.

Il futuro della Formula E

Nella scorsa settimana, raccontandovi dell’intervista che abbiamo fatto a Barry Mortimer, avevamo parlato di una visione diversa della Formula E. Lo stesso Mortimer aveva sottolineato che “la Formula E è qualcosa di diverso, di non equiparabile con nient’altro al giorno d’oggi”. Le dichiarazioni di Todt lasciano trasparire questa visione che non può che essere condivisibile.

Alejandro Agag – Photo Credit: fiaformulae.com

L’interesse delle più importanti case automobilistiche mondiali nella competizione full-electric è un segnale importante. La Formula E rappresenta un banco di prova importante per i costruttori che, grazie alla creatura di Alejandro Agag, hanno incrementato notevolmente gli investimenti nella tecnologia elettrica. Merito della Formula E oppure un mero espediente?

Probabilmente un mix di entrambe le cose. La Formula E ha certo dato maggiore visibilità alla tecnologia elettrica agevolandone lo sviluppo. La prossima stagione potrebbe rappresentare un vero e proprio punto di svolta se non un crocevia fondamentale per il futuro della serie. Sarà in grado di consolidarsi come competizione oppure sarà costretta a cedere il passo?

© RIPRODUZIONE RISERVATA