Il weekend perfetto di Derva Corse che esce dal circuito di Magione a punteggio pieno. Doppietta in entrambe le gare, con D’Amicis che conquista le prime 2 vittorie della stagione e sale al comando della classifica piloti di Formula Predator’s.

Formula Predator’s Magione – Qualifiche e Pre-gara

Il secondo round della Formula X passa per Magione, splendido autodromo umbro, nel caldo torrido di un agosto infuocato. Il weekend di gara prende vita nel sabato pomeriggio con le prime prove libere che servono a comprendere al meglio le condizioni della pista: infatti con i quasi 40 gradi raggiunti la dissipazione del calore dei freni e la pressione delle gomme giocavano un ruolo fondamentale. Dopo le tormentate prime libere (causa 2 bandiere rosse) e qualche piccola modifica alla vettura si passa direttamente alla domenica mattina che ci parla di un clima altrettanto caldo ma con qualche grado in meno.

Formula Predator's Magione
Le vetture in pitlane – Photo Credit: Gianmarco Pieri PH

Prove libere 2 concluse con il team Derva ed Edoardo D’Amicis sicuri di poter conquistare un’ottima prestazioni nelle qualifiche. Semaforo verde e via in pista, la scia conta tantissimo sul lungo rettilineo di Magione e Colombo riesce a sfruttarla al massimo fin da subito. Dopo un inizio sottotono, il pilota romano D’Amicis, riesce a prendersi un’ottima seconda posizione mentre la compagna di squadra, Jenni Sonzogni, partirà dalla quarta piazza. La prima delle due gare in programma è alle 15:30 nel pieno caldo umbro.

Formula Predator’s Magione – Le gare

Sale la tensione, mancano pochi minuti a gara 1. Ecco il cartello dei 3 minuti, salgono i battiti e il team è pronto e teso nei box. Si spengono i semafori, partenza fulminea di Sonzogni mentre D’Amicis si pianta leggermente e passa in quarta posizione. Inizia la bagarre tra i due piloti Derva Corse e Colombo che partiva dalla pole position: la lotta dura 12 giri, senza respiro e con tanta correttezza. Si aprono a ventaglio sul rettilineo in 3 e si fa fatica a respirare nei box. Dalla pit lane non si vede parte del circuito e dai box si fa affidamento allo speaker: “D’Amicis è nella ghiaia!” ma esce dall’ultima curva in terza posizione, si respira di nuovo. Sonzogni e Colombo continuano la lotta e D’Amicis torna vicino. Con Colombo che scivola qualche metro alle spalle dei due piloti Derva, la vittoria si gioca all’ultimo giro, D’Amicis contro Sonzogni: il pilota romano esce fortissimo dalla curva prima del rettilineo e passa in testa a poche curve dal termine. Bandiera a scacchi, è doppietta!

Formula Predator's Magione
Edoardo D’Amicis sul rettilineo – Photo Credit: Gianmarco Pieri PH

Per gara 2 la temperatura cambia completamente con il trofeo Predator’s che prende il via alle 19. D’Amicis è in pole, alle sue spalle Sonzogni e Vannini con la Pc10/15 (vettura con modifiche importanti come il passo più lungo). Ancora una volta, su i motori, semaforo verde e via: partenza incredibile di D’Amicis che stacca tutti e riesce a mantenere la testa nei primi giri. Stavolta la battaglia è solo con la compagna di squadra visto il testacoda di Vannini. I due Derva si scambiano posizione per qualche giro, fino all’ottava tornata in cui, con D’Amicis davanti a Sonzogni, viene esposta la bandiera rossa. Gara finita anticipatamente visto l’olio in pista di una vettura che ha preso fuoco viste le alte temperature. Ancora una grande doppietta del team Derva Corse che balza al comando delle due classifiche!

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
YOUTUBEhttps://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
SPOTIFYhttps://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
PAGINA FACEBOOKhttps://www.facebook.com/motors.mmi/
GRUPPO UFFICIALE FACEBOOKhttps://www.facebook.com/groups/763761317760397
NEWS MOTORIhttps://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

© RIPRODUZIONE RISERVATA