14.2 C
Roma
Maggio 13, 2021, giovedì

Formula Predator’s Mugello, doppio podio D’Amicis che ipoteca il campionato

- Advertisement -

Edoardo D’Amicis chiude un altro week-end di Formula Predator’s al Mugello al top di classe con due podi. Il circuito toscano ha messo a dura prova il pilota romano.

Formula Predator’s Mugello, la Qualifica

La qualifica sul circuito del Mugello inizia con il piede sbagliato per il pilota Derva Corse che è costretto a ritardare il suo ingresso in pista: D’Amicis infatti a pochi minuti dall’inizio delle qualifiche ha accusato un problema alla radio. Risolto il problema, il n°13 si tuffa in pista per provare a prendere la pole position. Ma a togliere ogni possibilità a D’Amicis è una vettura ferma in barriera: Virtual Safety Car in pista, ma fino alla fine della sessione. Qualifica finita, si parte dal fondo, disastro.

Formula Predator's Mugello
Il pilota Derva Corse pronto a scendere in pista nell’appuntamento di Formula Predator’s al Mugello – Photo Credit: Damiano Capolongo

Le due gare

Si parte dal fondo. Non era mai successo in questa stagione. La gara si disputa su un asfalto viscido che può aiutare ad una rimonta possibile. Nessuno davanti a D’Amicis sbaglia per cui l’unica cosa, dopo un primo giro in controllo, è mettere la testa giù e tirare fuori il massimo. A forza di giri veloci su giri veloci, il pilota Derva Corse, si porta in terza posizione con un passo gara devastante. Si spera in una Safety Car per riagganciare i primi due che sono scappati. Nessuna Safety Car, podio fondamentale in ottica campionato ma rimane l’amarezza della qualifica, visto anche il giro veloce, mezzo secondo più veloce di chiunque altro. Testa a gara 2 per chiudere il campionato.

Formula Predator's Mugello
La concentrazione e la preparazione prima di scendere in pista – Photo Credit: Damiano Capolongo

Gara 2 inizia con una super partenza, ancora una volta in questa stagione, che lo proietta in testa già alla San Donato. Il pilota romano è una furia, supera alcune PC015 e allunga sui rivali di categoria. Ma una PC015, nel tentativo di tornare nel gruppo della sua categoria, affonda una staccata su D’Amicis portandolo fuori traiettoria e permettendo il controsorpasso di Lovati su D’Amicis. E proprio quando D’Amicis era pronto a riportarsi in P1 entra la Safety Car, tanto sperata il giorno prima, tanto odiata in gara 2. Alla ripartenza Lovati è bravo a mettere tra lui e il n°13 una PC015 che basta per impedire il sorpasso per la vittoria a D’Amicis. Altra Safety Car, bandiera a scacchi, P2. Altro podio che non basta per chiudere al Mugello il campionato ma che toglie speranze agli avversari.

SEGUICI SU:

📷 INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
📹 YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
🎙️ SPOTIFY: https://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
📱 PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/motors.mmi/
✍️ GRUPPO FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/763761317760397
📰 NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
Gianmarco Pierihttps://metropolitanmagazine.it/author/gianmarcopieri/
Classe '98, studente di Ingegneria meccanica, romano e una passione per i motori che scorre nelle vene sin da piccolo. Rimasto stregato dalla F1 e successivamente dall'elettrizzante Formula E! Accreditato al Berlin ePrix 2019 du Formula E
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -