Formula E Covid 19 Da semplice epidemia circoscritta al territorio cinese, il virus chiamato COVID-19 si è propagato in tutto il mondo. Ciò ha obbligato molti governi a prendere decisioni straordinarie, convincendo anche tutti i campionati mondiali del motorsport a cancellare i relativi eventi. Nel giro di poco però si è deciso di passare ai fatti e alcuni team e piloti si sono messi al lavoro per fornire un aiuto concreto.

Formula E Covid 19 – Sims e l’emergenza in UK

Pochi giorni fa vi avevamo parlato dell’iniziativa mossa dal team Envision Virgin Racing, che in poco tempo si è organizzato per creare un centro di produzione di mascherine da donare a Cina, Giappone e Corea del Sud. In maniera simile è quanto ha deciso di fare Alexander Sims, attuale pilota BMW, per il suo paese di origine ovvero l’Inghilterra.

Formula E Covid 19
La sede della scuderia Arden a Banbury, nell’Oxfordshire – Photo Credit: Facebook Arden Motorsport

La differenza è che in questo caso non si sta finanziando la produzione di mascherine, quanto piuttosto la raccolta di materiale protettivo da consegnare al sistema sanitario nazionale, passando dai guanti fino a gel disinfettanti. Grazie alle sue conoscenze, Sims sta passando in rassegna le maggiori aziende motoristiche del paese d’oltremanica, situate principalmente nell’Oxfordshire, con l’obiettivo di mettere assieme il maggior numero di materiale possibile.

Formula E Covid 19 – Le dichiarazioni

Sims ha quindi scelto di agire dopo aver appreso della difficoltà nel reperire prodotti utili al contenimento dell’epidemia da parte del NHS, il National Health Service britannico. Dato il carattere di pubblica utilità dell’iniziativa, siamo in grado di conoscere il contenuto delle mail inviate da Alexander. Qui di seguito potete infatti trovare una sintesi di quando scritto dal pilota inglese.

Formula E Covid 19
Alexander Sims, pilota BMW di Formula E – Photo Credit: press.bmwgroup.com

“Vi scrivo per vedere se possiamo provare a unire le forze e aiutare il servizio sanitario nazionale a salvare la vita delle persone vulnerabili nella società, a causa del fatto che sono completamente preoccupate a causa del COVID-19. Questo è al 100% per aiutare il NHS a mantenere il proprio personale al sicuro e in grado di lavorare instancabilmente per garantire che più vite possibili vengano salvate”. Alexander Sims

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA