GamesMetroNerd

Forse non hai giocato… Concrete Genie

La rubrica torna questa settimana per consigliarvi un titolo che recentemente Sony ha regalato agli abbonati PSPlus: Concrete Genie.

Un po’ di informazioni

Concrete Genie è un titolo sviluppato da Pixelopus (un sottostudio di SIE Wordlwide) e pubblicato in esclusiva Playstation 4 nel 2019.
Il gioco è fortemente ispirato a Jet Set Radio e contiene anche una modalità creata per il Playstation VR.
E’ stato acclamato dalla critica e criticato solo per il basso livello di difficoltà. E’ il vincitore del Best Family Game del Gamescom 2019.

Trama

Nel gioco interpretiamo Ash, un ragazzo che abita nella cittadina di Denska, luogo abbandonato a seguito di un incidente causato da una perdita d’olio di una petroliera nel porto del paesino. Dopo essere stata abbandonata, Denska viene sopraffatta da uno spirito maligno che si nutre delle energie negative del luogo.
Ash è un amante dell’arte e spesso viene preso di mira da un gruppo di teppistelli (Zack, Beatrice, Rospo, Chuck e Janie).
Il titolo comincia proprio con i bulletti che distruggono l’album da disegno di Ash, facendo volare le pagine in giro per la città.
In particolare Ash comincerà a inseguire una pagina volata fino al faro di Denska, dove incontrerà Luna, una delle creature provenienti dal suo sketchbook, che gli fornirà un pennello magico e gli darà il compito liberare dall’Oscurità Denska ridipingendo i suoi muri e facendosi aiutare dai Geni.

Gameplay photo credit: web
Gameplay – Photo credit: web

Gameplay

In Concrete Genie abbiamo quindi il compito di ridipingere Denska utilizzando il nostro pennello magico, utilizzabile non in modo classico, bensì muovendo il Dualshock.
In particolare avremo delle lampadine da accendere tramite i nostri murales e che spesso potranno essere raggiunte con l’aiuto dei Geni. Ash in determinati punti della cittadina infatti potrà disegnare diversi tipi di queste creature, ognuna con un’abilità diversa (in particolare fuoco, elettricità e vento) e che avranno delle richieste da esaudire prima di poterci aiutare.
I Geni però non potranno sempre raggiungere tutti i muri del posto, in particolare dovremo utilizzare la Super Pittura da loro regalata per eliminare una sorta di muffa oscura e permettere il loro passaggio.
Durante il nostro lavoro potremo trovare altre pagine del nostro album e nuovi disegni da realizzare, oltre a dover stare attenti a non incappare nei bulletti in giro per il paesino.
Accese tutte le lampadine dovremo dipingere un capolavoro per allontanare definitivamente l’Oscurità dalla zona.

Concrete Genie Photo credit: web
Gameplay – Photo credit: web

Le tematiche

Concrete Genie affronta con delicatezza ma non per questo con superficialità un tema sempre attuale: il bullismo.
In particolare il gioco non si concentra in assoluto solo sulla figura della vittima, ma sviscera le varie problematiche che possono affliggere il bullo fino a spingerlo a comportarsi così.
Più volte durante il gioco infatti Ash, grazie al suo pennello, potrà guardare dei flashback della vita dei suoi tormentatori e verrà a conoscenza dei traumi e delle dinamiche familiari che spingono i ragazzi ad allontanarsi di casa e a sfogare in questo modo sbagliato la loro frustrazione.
Grazie al pennello Ash sentirà i bulli vicini a lui, tanto di decidere di aiutarli al momento del bisogno, cosa che farà capire anche ai teppistelli che prendersela con i più deboli non li renderà in alcun modo più forti né allontanerà i problemi dalla loro vita.

Ma perché giocarlo…?

Concrete Genie è veramente una piccola perla all’interno del PS Store e non sarò mai abbastanza contenta che il PS Plus abbia dato l’opportunità a tanti di scoprirla.
Oltre alla storia poetica e commovente, anche il gameplay, per quanto facile e ripetitivo sia, riesce a divertire.
Consigliatissimo per chi cerca una storia da godersi senza troppo impegno e per chi vuole passare un po’ di tempo in completo relax e nell’atmosfera onirica che questo titolo riesce a regalare.

Concrete Genie Photo credit: web
Concrete Genie – Photo credit: web

La rubrica torna presto con altri titoli, stay tuned!

Federica Giorgi

Seguici su
InfoNerd
Instagram
Facebook

Adv

Federica Giorgi

Nata a Roma nel 1999. Studia Comunicazione, tecnologie e culture digitali alla Sapienza. Appassionata di cinema, serie tv, videogiochi, fumetti e tutto ciò che concerne l'universo Nerd.

Related Articles

Back to top button