GamesMetroNerd

Forse non hai giocato… The Witcher 3: Wild Hunt

La rubrica del martedì oggi, per restare in tema Cyberpunk 2077 di cui si è tanto parlato in questi giorni, vi propone un titolo della CD Projekt Red che è stato tanto amato: The Witcher 3.

Un po’ di informazioni…

The Witcher 3: Wild Hunt è il terzo capitolo della saga omonima sviluppata da CD Projekt Red ed è stato pubblicato nel 2015 per PC, PS4, Xbox One e Nintendo Switch.
La saga è tratta dai romanzi dello scrittore polacco Andrzej Sapkowski.
Sono stati sviluppati, inoltre, due DLC: Hearts of Stone e Blood and Wine.
Il titolo è stato amatissimo sia dalla critica che dal pubblico ed è attualmente il gioco che ha ricevuto più premi nella storia dei Game of the Year Awards, con ben oltre 800 premi.

The Witcher 3 Photo credit: web
The Witcher 3 – Photo credit: web

Trama

Il gioco è il terzo capitolo della saga di The Witcher. Nonostante questo, è possibile capire e godersi la trama senza aver giocato i primi due capitoli.
Nel titolo seguiamo la storia del witcher Geralt alla ricerca della sua figlia adottiva Ciri, braccata dalla Caccia Selvaggia. Quest’ultima vuole impossessarsi dei poteri speciali della ragazza.
Durante il viaggio potremo anche svolgere tantissime subquest utili alla trama o firmare contratti per lo sterminio di un mostro in cambio di qualche corona.

The Witcher 3 Photo credit: web
The Witcher 3 – Photo credit: web

Gameplay

The Witcher 3 è un action RPG open world.
Geralt combatte utilizzando due spade, una d’acciaio per gli umani e una d’argento per i mostri, e i segni, ovvero delle simil magie che permettono al witcher azioni utili come la creazione di uno scudo o dare fuoco a un nemico.
Alcune armi e armature avranno degli slot disponibili per l’inserimento delle rune, utili per dare all’arma delle caratteristiche speciali.
Il sistema di combattimento è molto semplice e ci si prende la mano velocemente.
Sia le subquests che i DLC offrono dei buoni livelli di sfida, permettendo al giocatore di avanzare di livello e ottenere punti da spendere per ottenere nuove abilità.
Insomma, tra la scelta di armi e armature, i DLC e una grandissima quantità di side quests, The Witcher 3 offre tantissime ore di divertimento e una grande rigiocabilità (anche grazie all’esistenza di più finali sia per il gioco base che per il DLC Blood and Wine).

Gwent

All’interno del gioco troviamo anche un vero e proprio gioco di carte chiamato Gwent.
Sarà possibile giocare e ottenere carte con quasi tutti gli NPC del gioco, alcuni anche con delle quests legate.
Per quanto semplice, anche il Gwent è un elemento di gioco molto interessante e un ottimo modo per avvicinarsi ai giochi di carte per chi non ha mai provato.

Gwent Photo credit: web
Gwent – Photo credit: web

Perché giocarlo?

Se amate andarvene a zonzo per paesaggi bellissimi, uccidere mostri e ogni tanto anche farvi una partita a carte, The Witcher 3 è il gioco che fa per voi.
La trama avvincente e la grande rigiocabilità lo rendono un titolo assolutamente da recuperare per i pochi che non lo hanno ancora giocato e da rigiocare per chi ha già vissuto l’emozionante esperienza nei panni di Geralt di Rivia.
The Witcher 3 ve lo consiglio vivamente, riuscirà a farvi immedesimare ed entrare dentro il mondo di gioco come pochi titoli sanno fare.

The Witcher 3 - Photo credit: web
Ciri – Photo credit: web

La rubrica del martedì torna la settimana prossima, stay tuned!

Seguici su
InfoNerd
Instagram
Facebook

Federica Giorgi

Federica Giorgi

Nata a Roma nel 1999. Studia Comunicazione, tecnologie e culture digitali alla Sapienza. Appassionata di cinema, serie tv, videogiochi, fumetti e tutto ciò che concerne l'universo Nerd.
Back to top button