Cultura

Francesco Petrarca ed il suo Umanesimo

Chi non ha mai sentito nominare le più famose poesie del Canzoniere come Solo et pensoso o Erano i capei d’oro all’aura sparsi? Francesco Petrarca nacque ad Arezzo, in Toscana, il 20 luglio del 1304. Fa parte dei tre poeti italiani delle corrente del Dolce stil novo, assieme ai grandi Dante e Boccaccio. La sua figura è particolarmente importante perchè considerato il precursore dell’Umanesimo.

Francesco Petrarca, web generico
Francesco Petrarca, web generico

Petrarca un poeta laureato e il Dolce stil novo

Anche Petrarca indossava la famosa corona d’alloro, come Dante, ad indicare la sua laurea letteraria. In un primo periodo della sua carriera poetica si avvicina con particolare attenzione al Dolce stil novo. Sia per la sua amicizia con Dante, che per la sua vita in Toscana, la culla di questo nuovo modo di fare poesia, il poeta rimane affascinato dalla delicatezza di tono e parole. La caratteristica principale del Dolce stil novo, infatti, sta proprio nella particolare incisività del titolo che ne racchiude tutte le peculiarità. Petrarca si avvicina a questo nuovo stile anche per il suo profondo amore per Laura. Come Dante con Beatrice, Petrarca guarda ed ama Laura da lontano. Tutto il Canzoniere è, oltre che essere un’opera con forti riferimenti autobiografici, dedicato all’amore non corrisposto per questa donna divenuta angelo attraverso le parole dell’artista.

Il canzoniere, Petrarca. Web generico
Il canzoniere, Petrarca. Web generico

Erano i capei d’oro a l’aura sparsi
che ’n mille dolci nodi gli avolgea,
e ’l vago lume oltra misura ardea
di quei begli occhi, ch’or ne son sì scarsi

La maggior parte delle poesie di Petrarca sono canzoni per il tono e per la lunghezza: il ritmo è cadenzato ritmicamente da sembrare una musica ed i testi sono composti da un grande numero di strofe.

L’Umanesimo

Francesco Petrarca è considerato il precursore dell’umanesimo, ed è per questo che viene studiato per ultimo, dopo Dante e Boccaccio. Probabilmente per la sua passione verso gli studi classici, Petrarca legge con attenzione puntigliosa i classici della cultura greca e latina, abbracciando perfettamente il concetto romano di humanitas. L‘humanitas è l’insieme di valori che si celano dietro l’umanità, dandone fondamento. Il poeta, dunque, centra l’essere umano come oggetto del suo pensiero, spostando l’attenzione da Dio all’uomo.

Seguici su Facebook

Back to top button