CalcioSport

Frosinone-Roma 2-3: Dzeko manda in estasi i giallorossi

Dzeko all’ultimo secondo regala i tre punti alla Roma sul campo del Frosinone: vittoria fondamentale dei giallorossi che continuano la corsa Champions. Il Frosinone, invece, resta a bocca asciutta ma si regala una consapevolezza importante: giocando così, la salvezza può avverarsi.

Inferno, purgatorio e Paradiso: la Roma vive tutti i gironi danteschi allo Stirpe di Frosinone. I romani vanno sotto, ribaltano la gara nel primo tempo e vengono raggiunti a dieci minuti dalla fine da Pinamonti. All’ultimo respiro è Dzeko a piazzare la zampata da tre punti che dona ai romani una vittoria ormai insperata.

Precedenti e statistiche

Esigui i precedenti fra le due compagini del Lazio per l’assenza dei “Ciociari” dal massimo campionato di calcio italiano. Sono soltanto tre, infatti, i precedenti che si contano in gare ufficiali: la Roma ha sempre raccolto l’intera posta in palio col Frosinone. Due vittorie allo stadio Olimpio ed una nel vecchio impianto del “Matusa“. Quest’ultima, rappresenta l’unico incrocio che si è disputato in casa dei “canarini“.

Nel tris di precedenti, i capitolini hanno siglato ben 9 reti incassandone soltanto una dagli avversari in virtù della rete siglata da Ciofani nel 3-1 del 2015/16. L’unico match nel frusinate disputato dai due club è termina 2-0 per gli ospiti: Iago Falque e Iturbe fissarono il risultato nell’occasione.

frosinone-roma-metropolitan
Iturbe festeggiato da De Rossi dopo il 2-0 (Credit: ANSA/CLAUDIO PERI)

Il tabellino

FROSINONE (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Salamon, Capuano; Zampano, Chibsah, Viviani, Cassata, Beghetto; Ciano, Ciofani. Allenatore: Baroni.

ROMA (4-2-3-1): Olsen; Santon, Manolas, Marcano, Kolarov; De Rossi, Nzonzi; Perotti, Pellegrini, El Shaarawy; Dzeko. Allenatore Di Francesco.

MARCATORI: 5′ Ciano, 80′ Pinamonti; 30′ Dzeko, 31′ Pellegrini

TERNA ARBITRALE: Manganiello (arbitro); Ranghetti-Meli (assistenti); Di Paolo (IV Uomo); Pairetto (Var); Paganessi (AVar).

frosinone-roma-metropolitan
Il “Benito Sturpe” di Frosinone (Credit: Wikiepedia.org)

La cronaca

L’alba del match premia immediatamente la maggior voglia dei padroni di casa: al 5′ Ciano sfrutta l’errore di N’Zonzi in fase d’impostazione, l’ex Cesena prende palla e dal limite dell’area calcia verso la porta di Olsen, il tiro non irreprensibile trova la modesta opposizione dell’estremo difensore svedese ed il pallone termina in rete. La Roma non c’è nei primi minuti ed il Frosinone potrebbe raddoppiare al 11′: traversone di Beghetto, girata solitaria in area del solito Ciano, palla alta.

Al 14′ si vedono gli ospiti con il duo Perotti-El Shaarawy: cross dell’argentino e girata di testa del “Faraone“, Sportiello mette in angolo. Al 19′ Pellegrini riceve la sfera da Perotti, il centrocampista giallorosso si mette in proprio cercando il jolly dalla distanza, sfera lontanissima dai tre pali.

frosinone-roma
Camillo Ciano (Credit: Gazzetta)

La Roma in un minuto, facendo valere la differenza tecnica, piazza un uno-due clamoroso: al 30′ Goldaniga si addormenta in area facendosi scippare la sfera da Dzeko che, chirurgicamente, batte Sportiello grazie all’aiuto del palo; un minuto dopo è sempre l’attaccante bosniaco a propiziare la rete servendo El Shaarawy, il tiro sporco dell’ex Milan diventa un assist per l’accorrente Pellegrini che in spaccata firma il sorpasso romanista. Al 35′ Ciano, il più pericoloso dei suoi, scaglia dai venticinque metri un fendente velenoso, stavolta Olsen è efficace e si oppone a dovere.

frosinone-roma
Dzeko e Pellegrini, l’uno-due romanista (Credit: CalcioMercato.com)

La ripresa

Non un bel inizio di secondo tempo: gioco spezzettato e numerosi errori in appoggio da entrambe le parti. Lo spettacolo ne risente. La prima occasione, se così possiamo chiamarla, è griffata da Viviani che al 58′ tenta di impensierire Olsen dai trenta metri, palla altissima. Pericoloso il Frosinone al 68′: contropiede di Beghetto che crossa in area, sulla sfera arriva Pinamonti che non impatta benissimo da pochi passi facilitando la chiusura di Santon.

Alla prima, vera occasione della ripresa è il Frosinone a far esplodere il pubblico dello Stirpe: contropiede dei gialli con Molinaro che innesca l’uno due in area tra Ciano e Pinamonti, il calciatore scuola Inter a tu per tu con Olsen non sbaglia e firma il pari. La Roma sbanda terribilmente pochi mimuti, Trotta calcia in diagonale ma l’estremo difensore romanista disinnesca in corner.

frosinone-roma
Pinamonti in rete (Credit: Gazzetta)

Proprio quando tutto sembra incanalato verso il segno X, la Roma piazza il colpo di coda decisivo all’ultimo respiro: al 95′ è De Rossi a trovare El Shaarawy, il cross dell’attaccante esterno trova puntale all’appuntamento Dzeko che trafigge Sportiello e regala i tre punti ad una Roma fortunata e caparbia.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Pagina Facebook dell’autore

Account Twitter autore

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Back to top button