Gossip e Tv

Fuck Harvey. Emily Ratajtowski contro Weinstein

“Fuck Harvey.” è la scritta che la top model Emily Ratajkowski ha tatuato sul braccio contro Harvey Weinstein. La modella lo ha mostrato al mondo durante il red carpet di “Uncut Gems” a Los Angeles, a pochi giorni dall’inizio del processo all’ormai ex produttore cinematografico

Fuck Harvey.

Una scritta in corsivo nero grassetto, sulla parte interna del braccio sinistro, “Fuck Harvey.”, mostrata durante il red carpet di “Uncut Gems”, film prodotto dal marito Sebastian Bear-Mclard, poi sul suo profilo Instagram. Emily Ratajkowski ha voluto lanciare un segnale chiaro contro Harvey Weinstein, accusato di molestie ai danni di molte donne, dello spettacolo e non, famose e non, che, dal 2017, hanno iniziato a denunciare gli oltraggi subiti durante gli anni di attività del produttore statunitense. L’eco delle denunce ha dato vita ad un vasto movimento, che, dal mondo del cinema, ha raccolto adesioni in tutto il mondo, il #MeToo, manifesto della ribellione delle donne ad ogni genere di violenza, fisica, verbale, morale.

Emily Ratajkowski sul suo profilo Instagram
Emily Ratajkowski sul suo profilo Instagram

“Oggi Harvey Weinstein e la sua ex società hanno patteggiato per 25 milioni di dollari con le sue vittime. Weinstein, accusato di offese che vanno dalle molestie sessuali fino allo stupro, non vuole ammettere i suoi comportamenti illeciti o pagare con il proprio denaro. #nojusticenopeace” Emily Ratajkowski

Così scrive Emily Ratajkowski sul suo profilo Instagram come didascalia della foto del suo tatuaggio. La top model, da sempre impegnata socialmente nella battaglia contro la violenza di genere, si è schierata dalla parte delle vittime di Weinstein, dopo la notizia del suo patteggiamento. In tribunale Weinstein avrebbe patteggiato per non dover pagare i 25 milioni di dollari che, secondo l’accordo, deve alle donne da lui molestate. L’accordo non influirà sul procedimento penale contro Weinstein, che comincerà con il processo il prossimo 6 gennaio. Ecco allora che molte donne si stanno muovendo per ribadire la gravità delle accuse nei confronti del produttore e far sì che paghi. #nojusticenopeace è l’hashtag lanciato dalla Ratajkowski, che proprio sul corpo ha tatuato il suo sdegno. Il corpo, quello delle donne, che Weinstein non ha rispettato. E ora non può esserci pace senza giustizia.

Back to top button