Musica

Fulminacci torna a sorpresa con “La fine della guerra”

Fulminacci, giovane cantautore romano il cui vero nome è Filippo Uttinacci, torna stasera con un nuovo singolo. Il pezzo, il cui titolo è La fine della guerra, è stato scritto ieri sera ed uscirà stasera alle otto. Ad annunciarlo lo stesso cantautore dalle sue pagine sui social network. Queste le sue parole:

“Ieri sera ho scritto una canzone nuova e questa sera alle otto precise sarà su youtube. Si chiama La fine della guerra. L’ho registrata in maniera casalinga e amatoriale, è una demo. Se come me non avete nulla da fare sarà lì per voi.”

Fulminacci - Immagine web
Fulminacci – Immagine web

La carriera musicale del giovane cantautore ha inizio da poco più di un anno. Ad inizio gennaio 2019 pubblica il suo primo singolo, Borghese in Borghese ed il 15 febbraio il secondo, La vita veramente, che dà il titolo al suo primo album. L’album, pubblicato ad aprile 2019, è stato inserito da La Repubblica nei quindici album italiani più belli del 2019. Successivamente all’uscita dell’album, si esibisce sul palco di piazza San Giovanni a Roma, al concerto del Primo Maggio 2019.

L’estate lo vede impegnato in una serie di festival in giro per l’Italia, come il MiAmi Festival, organizzato da Rockit.it e tenutosi all’Idroscalo di Milano, ed il MIND Festival, a Montecosaro Scalo (Macerata). Dalla stagione autunnale lo vediamo ospite in programmi televisivi. Dapprima partecipa a Le Iene, poi a Viva RaiPlay! ed anche ad Una storia da cantare, dove si esibirà in una cover di Si!Viaggiare, di Lucio Battisti. In Una storia da cantare lo vediamo anche recentemente, il 7 marzo 2020, nella puntata speciale dedicata a Gianni Morandi.

Fulminacci - Immagine web
Fulminacci – Immagine web

A fine 2019 pubblica una riedizione in vinile de La vita veramente, in cui include l’inedito San Giovanni. Sempre a fine anno, si esibisce all’Ex Dogana a Roma, al concerto organizzato da Maciste Dischi ed a cui partecipano tutti gli artisti dell’etichetta. Il 2019 è stato l’anno di esordio per il giovane Fulminacci, un anno molto fortunato in cui ha ricevuto anche due importanti premi. Il premio MEI, come miglior giovane dell’anno e la Targa Tenco, per la miglior opera prima.

Federica Saporita

Back to top button