Gambe stanche e pesanti: gli errori da non commettere

Quello delle gambe pesanti è un problema molto diffuso soprattutto in estate. A causa del caldo e della ritenzione idrica ci sentiamo affaticati, ci muoviamo con più difficoltà, non sempre riusciamo ad affrontare i doveri con la giusta energia.

Ciò accade perché, in simili circostanze, i vasi sanguigni si dilatano per aiutare il corpo a disperdere il calore. Tuttavia al tempo stesso il sangue e i liquidi dell’organismo tendono a ristagnare: da qui deriva il fenomeno delle caviglie gonfie e dell’indebolimento degli arti inferiori.

Rimediare a questo fastidio, comunque, non è difficile. Basta seguire qualche piccolo accorgimento ed evitare alcuni errori, che purtroppo sono abbastanza frequenti. È sufficiente adottare uno stile di vita sano per migliorare la microcircolazione e per limitare il rischio di questo disturbo!

Quali sono gli sbagli più comuni che accentuano la pesantezza delle gambe? Parliamone insieme per fare un po’ di chiarezza in merito.

Una scarsa idratazione

Le persone, per pigrizia o per l’enorme quantità di impegni, spesso bevono poca acqua. A tutti sarà capitato di trascorrere intere giornate senza idratarsi in maniera corretta: semplicemente non ci pensiamo, ce ne dimentichiamo, provvediamo a questo bisogno soltanto quando avvertiamo la sete.

Eppure, gli esperti raccomandano continuamente di assumere circa 1,5-2 litri di acqua quotidiani. Si tratta di un’ottima abitudine, che permette di eliminare le tossine e di purificare i tessuti. In questo modo le gambe diventano più leggere, agili e scattanti, e si riduce tantissimo anche il gonfiore di piedi e caviglie.

Se vi piacciono le tisane, prediligete quelle a base di semi di finocchio, vite rossa, mirtilli e betulla. Anche il tè verde va bene, così come i centrifugati di frutta e verdura di stagione.

Mangiare molti snack industriali

Le merendine e gli spuntini confezionati sono alleati delle gambe stanche! Sono, infatti, ricchi di sodio, di conservanti, di sale o di zuccheri a seconda della tipologia. Tutti questi elementi rallentano la circolazione del sangue e favoriscono anche l’accumulo di adipe.

Meglio sostituire questi prodotti con un bel dolce fatto in casa, con uno yogurt greco o con una porzione di frutta fresca. Vostri complici sono alimenti come l’ananas, il kiwi, le fragole e gli agrumi. Questi cibi sono fonte di vitamina C, che con la sua azione antinfiammatoria contribuisce molto al benessere delle gambe.

Consumare pietanze troppo grasse

Se soffrite di gonfiore alle caviglie, alle cosce e ai polpacci, dovreste evitare una serie di vivande che ostacolano il drenaggio dei liquidi. Ci riferiamo, per esempio, ai formaggi e ai latticini, alla carne rossa e agli stuzzichini fritti. Piatti del genere facilitano la formazione dei radicali liberi e, di conseguenza, l’invecchiamento precoce delle cellule.

Ai cosiddetti grassi cattivi bisogna preferire quelli buoni, contenuti nella frutta secca (mandorle, noci, nocciole ecc.), nel cioccolato fondente, nel pesce e nelle uova. Inoltre è indispensabile limitare gli alcolici, le bevande gassate e le farine raffinate.

Trascurare la cura del corpo

Un rimedio adatto contro le gambe pesanti consiste nei massaggi con un gel apposito, realizzato con ingredienti naturali e sicuri.

Non tutti, però, dedicano a questa azione il giusto tempo. Il cosmetico va fatto penetrare in profondità, ragion per cui il massaggio dovrebbe durare almeno 10 minuti. È necessario procedere con movimenti circolari, delicati ma decisi, e applicare la preparazione sulla pelle pulita e asciutta.

Un gel freddo di elevata qualità è quello fornito dal brand italiano Nuvò Cosmetic. Questo articolo per body care è ricavato dalla bava di lumaca, una sostanza dalle notevoli proprietà rigeneranti, lenitive, esfolianti e nutrienti per la cute. Dopo l’utilizzo si avverte subito una sensazione di sollievo e di defaticamento: la formulazione è specifica per gambe, caviglie e piedi gonfi.

La componente principale, la bava di chiocciola, è unita ad altri estratti benèfici come il mentolo, l’olio essenziale di menta piperita, di eucalipto e di anice stellato. Ogni singolo prodotto di Nuvò è studiato con la massima scrupolosità, per garantire l’eccellenza del risultato finale e la soddisfazione del cliente.

Condurre una vita sedentaria

Per mantenersi in forma è importante praticare un po’ di sport. Ovviamente non si parla di un allenamento a livello agonistico, ma anche soltanto di una mezz’oretta quotidiana di camminata o corsa leggera: si incentiva, così, una corretta microcircolazione, il che giova tantissimo alla salute delle gambe e dei piedi.

Negli esercizi fisici, come in qualunque altro ambito, l’equilibrio è un concetto chiave. La totale sedentarietà è un errore, ma non bisogna cadere nemmeno nel difetto opposto. Un training eccessivo può comunque affaticare il corpo!

Abiti stretti e scarpe col tacco

I vestiti aderenti e le calzature col tacco non fanno nulla per risolvere il problema, anzi. Soprattutto se fa caldo, metteteli da parte a favore di capi larghi e confortevoli, e delle classiche scarpette da ginnastica. Ciò va a vantaggio della circolazione sanguigna e, quindi, del benessere delle gambe.   

© RIPRODUZIONE RISERVATA