MovieNerd

Inizia il casting per lo spin-off di Game of Thrones

I veterani di Game of Thrones sono abituati alle sfide, e se anche gli avvenimenti di questo 2020 hanno tentato di gettare nell’oscurità la produzione dello spin-off dell’amata serie nessuno si è arreso. Westeros ed Essos torneranno da noi, e lo faranno nell’unico modo possibile: con Fuoco e Sangue di House of the Dragon.

Da quando Game of Thrones è terminata i fan stanno cercando ovunque qualcosa capace di colmare quel vuoto. Chi affranto dalla sorte di alcuni personaggi, chi deluso per il finale, tutti sono d’accordo su una cosa. Del mondo creato da George R.R. Martin c’è ancora tanto da mostrare e da dire.

Pare che il più grande spettacolo della HBO avrà uno spin-off entro il 2022. In seguito alla cancellazione di The Long Night, durato solo il tempo delle riprese dell’episodio pilota, la HBO ha dato il via alla produzione di House of the Dragon. In mezzo ci si è messo il Covid-19 che ha bloccato tutto il settore per mesi, ma finalmente il casting ha ufficialmente avuto inizio. Miguel Sapochnik, regista noto per aver realizzato La battaglia dei bastardi in Game of Thrones, guiderà molti episodi e sarà show-runner al fianco di Ryan Condal.

Il Drago a tre teste emblema della Casa Targaryen - Photo Credits: web
Il Drago a tre teste emblema della Casa Targaryen – Photo Credits: web

Dalle prime indiscrezioni sappiamo che il nuovo telefilm sarà tratto dal romanzo Fuoco e Sangue di George R.R. Martin, si prevede dunque che fatti e personaggi del libro verranno riproposti anche sullo schermo. Dal titolo House of the Dragon, questo prequel avrà luogo trecento anni prima dell’inizio di Game of Thrones e percorrerà la storia dell’amata Casata Targaryen. Nella serie originale abbiamo avuto un assaggio della sua potenza e della sua storia attraverso il personaggio di Daenerys (Emilia Clarke), amato da molti e odiato da altrettanti. Alcuni degli avvenimenti storici accennati in Game of Thrones, come la Danza dei Draghi e la Guerra Civile Targaryen, saranno probabilmente finalmente mostrati al pubblico.

La conclusione della serie-madre ha lasciato molti fan insoddisfatti per il finale della storia, così come per l’arco narrativo di alcuni personaggi. Game of Thrones si è lasciata alle spalle un po’ di delusione, molte controversie, e tanta voglia di averne di più di quei personaggi che abbiamo imparato ad apprezzare. La speranza è che con House of the Dragon il morale dei fan torni ai livelli delle stagioni iniziali. A questo punto non resta che aspettare il 2022!

Continua a seguirci su Metropolitan Magazine e resta in contatto con noi su Facebook, Instagram e Twitter!

Back to top button