Vince Lundgaard un dominato GP di Stiria 2020, seguito da Ticktum e Armstrong. Shwartzman fuori a curva 1, Schumacher sfortunato.

Gara 2 GP Stiria F2 2020 – Prima parte di gara

Dalla pole position parte Ticktum affiancato da Armstrong. A curva 1 c’è subito il primo colpo di scena con Shwartzman che è subito fuori gara dopo un contatto con Zhou. E’ chiamata in pista la VSC per portare fuori proprio la Prema del russo. Alla ripartenza ci sono problemi per Marino Sato, mentre Lundgaard compie un grandissimo sorpasso ai danni di Ticktum. Il pilota dell’Art Grand Prix sembra avere un passo migliore dei suoi inseguitori e mette qualche metro tra se e lo stesso Ticktum.

Gara 2 GP Stiria F2 2020
Il sorpasso di Lundgaard ai danni di Ticktum – Photo Credit: Formula 2

Per il podio il terzetto Ticktum, Armstrong e Schumacher inizia battagliare con il primo che si difende in modo magistrale sui due piloti FDA. Nel frattempo Illott riduce il gap con il terzetto per il podio. Tsunoda è costretto a fermare la sua auto a bordo pista per dei problemi di frizione. Nelle retrovie Nissany è costretto ad una sosta dopo un contatto, mentre Schumacher attacca e passa un Armstrong in difficoltà.

Gara 2 GP Stiria F2 2020 – Fino alla bandiera a scacchi

Incredibile colpo di scena per il podio con Mick Schumacher che è costretto a ritirarsi dopo che il suo estintore di bordo si è azionato da solo, riempiendo il suo abitacolo di schiuma. Nel frattempo Luca Ghiotto risale qualche posizione e conquista la zona punti, continuando la battaglia con Daruvala. Gli ultimi giri sembrano poter regalare poche emozioni con i distacchi che si sono allungati molto. Con la gara che si avvicina alla conclusione, le battaglie in pista sono poche, con Ilott che si avvicina pericolosamente e Zhou. Ma per Ilott nulla da fare con Zhou che tiene la quarta posizione.

Gara 2 GP Stiria F2 2020
Il momento in cui si aziona l’estintore di Mick Schumacher – Photo Credit: Formula 2

La top 10 dopo la bandiera a scacchi è: Lundgaard, Ticktum, Armstrong, Zhou, Ilott, Aitken, Gelael, Mazepin, Daruvala e Ghiotto.

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA