Tutto pronto per la gara della MotoGP per il GP dell’Andalusia, seconda gara del 2020. Quartararo per bissare la vittoria di sette giorni fa, Vinales per non ripetere gli errori e Rossi e Bagnaia per il fare il colpo a sorpresa. Dovizioso e Petrucci attesi ad una grande rimonta dalle retrovie.

Gara MotoGP GP Andalusia 2020 – Quartararo prende subito il largo e tante cadute

Alla partenza Quartararo difende la prima posizione alla partenza davanti a Vinales e Rossi, mentre dietro caduta nella prima curva tra Oliveira e Binder. Tentativo di sorpasso di Vinales sulla curva Lorenzo ma lo spagnolo va lungo e subisce il sorpasso di Rossi, il quale si trova in seconda posizione. Battaglia per il quarto tra Miller e Bagnaia, con il pilota australiano che ha avuto la meglio e si prende la quarta posizone. Dietro rimontano Petrucci e Dovizioso, che sono al momento in nona e decima posizione.

MotoGP Gara GP Andalusia 2020
A 41 anni 5 mesi e 10 giorni Valentino Rossi migliora il suo stesso record di pilota più anziano a salire sul podio della MotoGP – Photo Credit: MotoGP.com

Dopo quattro giri Quartararo ha un vantaggio di piu di due secondi su Rossi. A ventidue giri dal termine Dovizioso supera Petrucci e sale in nona posizione. Al sesto giro caduta per Lecuona mentre era in lotta per la quattordicesima posizione con Alex Marquez. In testa alla gara, Quartararo ha un vantaggio di 3.3 secondi da Rossi, che a sua volta a mezzo secondi di vantaggio di Vinales, ormai ripreso dal duo Pramac Miller-Bagnaia. Dietro Morbidelli sorpassa Nakagami per la sesta posizione.

MotoGP Gara GP Andalusia 2020
Vinales si conferma e già a partire dalla gara di Brno proverà a recuperare dei punti su Quartararo – Photo Credit: MotoGP.com

Al nono giro caduta per Aleix Espargaro, mentre era in undicesima posizione. A sedici giri dal termine Bagnaia supera Vinales e passa in terza posizione. Al giro successivo Vinales è in difficoltà e subisce anche il sorpasso di Miller e Morbidelli. Miller prova a riprendere Bagnaia ma cade in cruva 10. A quattordici giri dal termine cade Petrucci. Al decimo giro Bagnaia sorpassa Rossi e sale in seconda posizione. The Doctor è in difficoltà di gomme ma resiste al ritorno di Morbidelli.

Gara MotoGP GP Andalusia 2020 – Quartararo trionfa anche a Jerez 2, Rossi torna sul podio

A dieci giri dal termine Quartararo ha un vantaggio di quasi cinque secondi su Bagnaia. Al quindicesimo giro Morbidelli si deve ritirare per un problema tecnico, che sembra essere identico a quello di Rossi di sette giorni fa. Nel frattempo Vinales giro dopo giro, si avvicina a Rossi e sembra infiammarsi la lotta per la terza posizione. A sette giri dal termine Bagnaia conclude la gara a causa della rottura del motore della sua Ducati.

MotoGP Gara GP Andalusia 2020
Dovizioso esce da Jerez con 26 punti, in una pista dove il pilota Ducati non ha mai brillato – Photo Credit: MotoGP.com

Mentre Quartararo allunga e vede vicina la vittorua , dietro Vinales supera a due giri dal termine Rossi e si prende la seconda posizione. Con otto secondi vantaggio Fabio QUartararo vince la il Gp Andalusia davanti a Vinlaes e Rossi, completando un podio tutto targato Yamaha. Quarto posto per Nakagami davanti a Mir. Limita i danni Dovizioso con la sesta posizione davanti a Pol Espargaro, Alex Marquez e Zarco. Chiudono la classifica del Gp dell’Andalusia Rins, Rabat, Smith e Crutchlow.

Gara MotoGP GP Andalusia 2020 – Analisi della corsa

Quartararo vince ancora e questa volta dominando dalla prima all’ultima curva. Buona gara anche per le due Yamaha ufficiali di Vinales e Rossi, quest’ultimo torna sul podio dopo oltre un anno e per la 235esima volta in carriera. Limita i danni la Honda che orfana dell’infortunio di Marc Marquez, conquista con Nakagami un importante quarta posizione per la classifica costruttori.

Podio
Il podio del GP dell’Andalusia della MotoGP – Photo Credit: MotoGP.com

Buona anche la quinta posizione di Mir per la Suzuki, mentre Ducati che, con il sesto posto di Dovizioso (ricordiamo che il pilota di Forli non è mai stato competitivo su questo tracciato) deve lavorare perchè oggi ha dimostrato numeorsi problemi alla guida e anche di affidabilità, come quello di Bagnaia. KTM sfortunata per il contatto Oliveira-Binder, cosi come Aprilia on Smith conivolto nell’incidente del primo giro e Espargaro nella prima parte di gara.

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA