Gara MotoGP GP Portogallo 2020, Oliveira mette la parola fine

Gara MotoGP GP Portogallo 2020
Oliveira vince il GP del Portogallo – Photo Credit: Oliveira Official Facebook Page

Molto triste e sconfortante, sono queste le emozioni che accompagnano l’ultima gara del MotoGP 2020 del GP di Portogallo, sul circuito di Portimão. L’appuntamento conclusivo del motomondiale è sempre così, se poi pensiamo che questa sarà anche il GP delle ultime volte, ci viene quasi da piangere. Oggi vedremo infatti per l’ultima volta Cal Crutchlow disputare una gara di MotoGP, vedremo per l’ultima volta Valentino Rossi sulla Yamaha ufficiale ed infine sarà l’ultimo GP di Dovizioso in sella alla Ducati (e forse in MotoGP). Ma ora non pensiamoci, c’è ancora una gara da vedere. Tutti in piedi sul divano, sta per partire la gara di MotoGP del GP del Portogallo.

Gara MotoGP GP Portogallo 2020

Ed eccolo, l’ultimo appuntamento di un motomondiale 2020 così particolare ed imprevedibile. Il campione del mondo è già stato decretato lo scorso week-end ma nessuno dei piloti ha intenzione di lasciarsi sfuggire un’ultima vittoria. Siamo pronti per l’ultima manche della MotoGP 2020 che si disputerà su questo circuito più simile ad una “montagna russa” che ad un autodromo, e allora vediamo la griglia di partenza:

Gara MotoGP GP Portogallo 2020
Griglia di partenza del GP di Portimão – Photo Credit: MotoGP.com

Prima dentro e andiamo!

I piloti sono già pronti per partire, i caschi sono già serrati e la marcia è appena stata ingranata; pochi secondi al via dell’ultimo GP del motomondiale. E via, sono partiti. Superlativa la partenza del pilota di casa Miguel Oliveira, protagonista ieri pomeriggio di una bellissima pole. Seguono Morbidelli e Miller sulla sua Ducati che, con il motore V4, è la favorita in questo circuito così bisognoso di coppia. 4° Crutchlow seguito da P.Espargarò a qualche decimo di distanza. Peccato per Bagnaia che sembra aver subito un colpo molto violento alla spalla, probabilmente rientrerà ai box.

Secondo giro e Mir prende una brutta imbarcata e per evitare di colpire Zarco, per salvarsi dalla caduta è costretto a rialzare la moto in anticipo uscendo così dalla traiettoria ideale della curva. Caduta anche per Brad Binder che termina in anticipo il motomondiale. Oliveira intanto davanti sembra avere una moto di un’altra categoria, che KTM qui a Portimão. Le moto sfrecciano sul traguardo, l’ordine parziale è il seguente: Oliveira 1° seguito da Morbidelli, Miller e Crutchlow; a poco distacco c’è un ritrovato Bradl su Honda HRC e un buon Pol Espargarò. Ad un gap di 1.2 secondi troviamo il 3° gruppo formato da Zarco, Quartararo, Rins e Nakagami. Dovizioso è 11° davanti ad Alex Marquez e Marverick Viñales. Rossi 15°.

Gara MotoGP GP Portogallo 2020
Pecco Bagnaia nel proprio box Ducati Pramac – Photo Credit: MotoGP.com

Grande entrata di Pol Espargarò su Bradl, la Honda per il 2021 ci ha visto lungo. Continuano a sbagliare invece le Suzuki che probabilmente stanno soffrendo molto i falsi piani del circuito portoghese. Accertamenti clinici su Bagnaia, probabilmente ha subito un colpo molto forte nelle prime fasi della gara e ciò gli ha causato una temporanea dislocazione della spalla. In gara intanto Miguel Oliveira ha ormai distaccato gli inseguitori di oltre 3 secondi, a quanto pare la pista, molto tecnica e scorrevole, sembra favorire le KTM.

18 laps to go. Inizia la bagarre tra P.Espargarò e Crutchlow che non ha intenzione di mollare neanche all’ultimo GP della sua bellissima carriera. Alzano ulteriormente il ritmo le KTM che sembrano avere una marcia in più: Oliveira ha agguantato un altro mezzo secondo mentre P.Espargarò sta finalmente trovando il ritmo che lo ha contraddistinto per tutto il mondiale. 16 Laps to go e il portoghese 1° in gara firma un incredibile 1:39.8, uno dei migliori tempi della gara. Nelle retrovie Quartararo è incalzato da Nakagami che, staccata dopo staccata, ne sta facendo vedere delle belle. Aumenta il ritmo anche il ducatista Dovizioso che sta registrando degli 1:40 bassi.

Desmo-Dovi” ha messo il turbo e con un’incredibile staccata riesce a mettere le ruote davanti a Quartararo e Bradl. Intanto Morbidelli continua la sua gara da inseguitore, quella di Franco è l’unica Yamaha in pista in grado di competere con le altre moto; è necessario un miglioramento e quest’inverno la casa di Iwata dovrà lavorare molto per colmare il grande distacco con le rivali.

Seconda parte di gara

14 Laps to go. Errore di Pol Espargarò che va lungo in staccata, ne approfitta Crutchlow che riconquista così la posizione persa qualche giro prima. Continua ad aumentare il GP a favore di Oliveira, ora è 3.758; gara in solitaria per il pilota della KTM. Davide Tardozzi, team manager Ducati, fa un piccolo recap sull’usura delle gomme; a quanto pare la Ducati sembra trovarsi bene in questa pista, secondo lui la Desmosedici farà dei tempi più bassi nei giri seguenti, Dovizioso, 10°, potrebbe migliorarsi.

Problemi intanto per la Suzuki: Rins 8°, fatica a mantenere il ritmo delle moto davanti, metnre il neo-campione del mondo Mir, non riesce ad andare oltre il 16° posto. Spettacolo di Dovizioso e Nakagami che entrano molto prepotentemente su Rins, inizia qui la bagarre: curva dopo curva Andrea deve difendersi dalle staccate della Honda LCR, ma sta per arrivare il rettilineo e come ben sappiamo sul rettilineo la Ducati è imbattibile.

Alex Rins motogp portogallo
Alex Rins durante il GP di Portogallo – Photo Credit: MotoGP Twitter

10 Laps to go e Mir sembra avere un problema alla moto, ritiro per il campione del mondo, che sia un problema di elettronica? Oliveira intanto è ancora li davanti, al passaggio fa registrare un -4.2 s dal secondo gruppo formato da Morbidelli e Miller. 18 giri di 25, Rossi ha intanto raggiunto la Yamaha di Quartararo in 14a posizione. Davide Brivio commenta il ritiro di Mir: a quanto pare c’è stato un problema di elettronica e Joan è stato costretto a ritirarsi. Sono arrivati finalmente i responsi della radiografia di Pecco Bagnaia, per fortuna non ci sono fratture, solo una spalla dolorante per ora.

Ultimi 5 giri. Dovizioso in staccata è riuscito a superare ben 2 piloti, portando così in testa al 3° gruppo in pista; ora è 5° a 2 secondi da Espargarò. Oliveira sta battendo come un fabbro tempi infernali, probabilmente sta già pregustando la vittoria in casa. Tra Morbidelli e Miller c’è aria di tensione, che abbiano intenzione di dar vita ad un duello in stile “Valencia 2”?

Ultimi giri della stagione

3 giri al termine. Il box segna a Franco un “Miller +0.1”, vuol dire che Jack è ancora li, attaccato agli scarichi dell’unica Petronas competitiva; deve dare gas! Dietro Espargarò sta effettuando anche lui una gara in solitaria: si trova infatti a 10 secondi di gap dai due piloti avanti a lui e ad un vantaggio di oltre 2 secondi dagli inseguitori. Rossi intanto sta aumentando il ritmo, è 13°, molto vicino al compagno di squadra Viñales. Ultimi giri per Crutchlow e per il motomondiale 2020; in gara non ci sono molti cambiamenti, ad eccezione di Alex Marquez che ha appena superato Zarco sul rettilineo. Ultimo giro, Miller e Morbidelli sono molto vicini, e stanno per dar vita ad una battaglia delle loro.

Ci siamo. Morbidelli va largo e Miller ne approfitta attaccandolo all’interno. Franco taglia la traiettoria e risupera la Pramac; Jack però è più veloce e supera definitivamente l’italiano. Bandiera a scacchi, Oliveira taglia il traguardo e vince il GP di casa seguito da Miller che ha saputo sfruttare il momento giusto per superare il rivale Morbidelli. Ottima KTM oggi e grande conferma per Morbidelli e Miller, saranno loro i protagonisti il prossimo anno. Ducati, grazie a Jack Miller, vince il campionato costruttori lasciando alle spalle la Suzuki di Brivio.

I momento dei saluti

I piloti sono ormai rientrati al box. Valentino Rossi abbraccia tutto il box Yamaha mentre allo stesso tempo Dovizioso si lascia andare agli applausi del team Ducati. Ringraziamenti anche a Crutchlow che abbandona qui il mondo delle corse per dedicarsi alla famiglia, lo ritroveremo comunque il prossimo anno come tester Yamaha al posto di Lorenzo. Lacrime di commozione oggi nel paddock; il momento dei saluti è sempre così, perché la MotoGP è una grande famiglia e quando se ne va uno di famiglia, si piange. Grazie Andrea, grazie Cal, grazie Vale.

SEGUICI SU:

📷 INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
📹 YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
🎙️ SPOTIFY: https://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
📱 PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/motors.mmi/
✍️ GRUPPO FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/763761317760397
📰 NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

Andrea Perfetti

Gara MotoGP GP Portogallo 2020 Gara MotoGP GP Portogallo 2020 Gara MotoGP GP Portogallo 2020 Gara MotoGP GP Portogallo 2020 Gara MotoGP GP Portogallo 2020 Gara MotoGP GP Portogallo 2020 Gara MotoGP GP Portogallo 2020 Gara MotoGP GP Portogallo 2020

© RIPRODUZIONE RISERVATA