Il tecnico dell’Atalanta si è sfogato durante la conferenza stampa e ai microfoni di Rai Sport dopo l’ottavo di finale perso in casa della Fiorentina.

Gian Piero Gasperini è una furia. Dopo l’eliminazione dell’Atalanta dalla Coppa Italia per mano della Fiorentina padrona di casa, il tecnico degli orobici ha riversato tutta la sua rabbia sui tifosi toscani ai microfoni di Rai Sport e durante la conferenza stampa del post partita. Dichiarazioni forti che faranno certamente discutere. Per onor di cronaca, la partita dell’Artemio Franchi è terminata 2-1 (reti di Cutrone, Ilicic (A) e Lirola) in favore della Viola che affronterà l’Inter nei quarti di finale della competizione nazionale.

Gasperini: “Tifosi della Fiorentina? Sono dei figli di p…”

Durissimi insulti per i sostenitori della Fiorentina. Le dichiarazioni al vetrioli di Gian Piero Gasperini hanno smosso le parole del post partite. Ma perché il tecnico di Grugliasco ha reagito in questo modo? Il motivo si è scoperto durante il suo intervento ai microfoni della Rai ed in conferenza stampa.

“La squadra oggi mi sembrava affaticata, non ha recuperato dopo Milano. Andavamo qualche marcia sotto, e nonostante questo abbiamo avuto la possibilità di vincere, ma la Fiorentina aveva più energie di noi. Nel primo tempo abbiamo un po’ ballato dietro, la partita di Caldara però è stata positiva. Nel secondo tempo abbiamo sbagliato gol abbastanza facili. Dopo il pareggio e l’espulsione di Pezzella sembravamo poter vincere, ma ci sono mancate le energie. La Fiorentina ha voluto vincere di più. Gomez e Ilicic sono entrati nella ripresa, non è questione di un giocatore o due. Anche nel primo tempo abbiamo avuto opportunità, come la clamorosa traversa di Pasalic, mentre nella ripresa siamo solo stati attenti dietro”.

Passaggio sulla favola Atalanta e gli obiettivi stagionali del club:

“Cerchiamo di stare dentro tutti. Per quanto la Coppa Italia cada alla vigilia di partite difficili, abbiamo comunque voluto rispettarla e provato a passare il turno. A fine andata siamo quarti, è una posizione fantastica per noi e credo che potremo ripeterci. La Champions è una ciliegina a parte… Uscire in questo modo ci dispiace, avevamo creato i presupposti per superare il turno anche in una giornata di difficoltà. Favola Atalanta? Mi danno tantissimi meriti, ma vanno distribuiti anche con società, ambiente e giocatori. Oggi ci deve insegnare che dobbiamo sempre essere al meglio delle nostre possibilità, altrimenti anche quando hai la sensazione di averne di più puoi uscire”.

Risposta agli insulti piovuti dai settori occupati dai tifosi della Fiorentina:

“Gli insulti dei tifosi viola? I figli di p… saranno loro, mia madre ha fatto la guerra per dare la libertà e la parola a quei deficienti che mi hanno insultato. Io non ho mai insultato nessuno, questo è un insulto che va al di là dello sport”​.

Seguici su Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA