Gérard Neveu Sebring – Il CEO del FIA World Endurance Championship è tornato sulla recente decisione dell’Automobile Club de l’Ouest di annullare la 1000 Miglia di Sebring del prossimo 21 marzo. Una decisione che, stando a quanto dichiarato da Neveu, era inevitabile.

Gérard Neveu parla dell’annullamento della 1000 Miglia di Sebring

Dopo i primi rinvii arrivati dalla MotoGP, dalla Superbike e dalla Formula E, anche il WEC si è trovato costretto a cancellare una tappa del proprio calendario. Nella giornata di giovedì il mondiale endurance ha optato per annullare il weekend di Super Sebring dove le vetture del WEC sarebbero scese in pista per la 1000 Miglia di Sebring. Una delle competizioni più attese del calendario. Intervistato da endurance-info.com, Gérard Neveu ha parlato della decisione presa.

Gérard Neveu Sebring
Gérard Neveu (destra) insieme a Scott Atherton (sinistra) alla Petit Le Mans 2019 – Photo Credit: IMSA

“Dopo l’annuncio del Presidente Trump, sapevamo che non avevamo altra scelta che annullare immediatamente la corsa. Molti membri del paddock vengono dalla zona di Schengen ed era impossibile che la corsa potesse svolgersi senza di loro. La nostra prima preoccupazione è di occuparci gli uni degli altri e di fare quadrato, di sostenerci per superare questa pandemia di coronavirus. Al pari di altri campionati sportivi, delle società e degli organizzatori, l’impatto commerciale, sportivo ed umano sarà considerevole. Dobbiamo lavorare ancora di più per adattare, affinare, rinnovare e rivitalizzare il nostro campionato. Non dico che sarà facile, ma è ciò che dobbiamo fare.”Gérard Neveu

Uno dei dubbi principali riguarda una eventuale cancellazione della prossima 6 Ore di Spa-Francorchamps, prossimo appuntamento del calendario del WEC. Quali saranno i prossimi provvedimenti che verranno presi? Si svolgerà regolarmente il prossimo 25 aprile oppure no?

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA