Esteri

Germania, 66.884 contagi nelle ultime 24 ore

Alle stelle il numero dei contagi in Germania. 66.884 contagiati nelle ultime 24 ore. Tasso di ospedalizzazione di 5,6. Il numero è nettamente inferiore rispetto a quello dell’anno scorso ma diversi ospedali sono già al limite della sopportazione. Causa di questa nuova ondata il freddo e il tasso ancora troppo basso di popolazione vaccinata.

Alle stelle i contagi in Germania: in arrivo una nuova ondata

A circa un anno e mezzo dallo scoppio della pandemia di Coronavirus la situazione a livello europeo sembra ancora non migliorare. Se in Italia il numero di contagi continua a scendere, soprattutto grazie all’introduzione del Greenpass e all’alta percentuale di popolazione vaccinata, in Germania la situazione è molto diversa.

Nel paese si registra un nuovo record di contagi: 66.884 positivi e 335 morti nelle ultime 24 ore. L’incidenza settimanale su 100 mila abitanti è di ben 404,5. Secondo i dati del Robert Koch Institut il tasso di ospedalizzazione è di 5,6. Siamo ancora ben lontani dal 15,6 ricoverati in terapia intensiva su 100mila abitanti dell’inverno scorso. In alcune regioni gli ospedali sono però già al limite della sopportazione.

L’Oms (Organizzazione mondiale della sanità) lancia un messaggio importante: “Se in Europa il 95% della popolazione indossasse la mascherina si salverebbero 160.000 vite“. Difatti, come riportato a Sky News dal direttore esecutivo dell’Oms, Rob Butler, al momento solo il 48% della popolazione indossa la mascherina nei luoghi pubblici. Butler aggiunge inoltre che “Secondo uno studio pubblicato la settimana scorsa sul British Medical Journal, ha sottolineato, l’uso della mascherina blocca al 53% la trasmissione del Covid“. Tuttavia questo apparentemente semplice concetto sembra far fatica ad entrare nelle menti della popolazione che, troppo desiderosa di ritornare alla normalità, non si rende conto di allontanare sempre di più la fine del tunnel con questo comportamento.

Tra i fattori scatenanti di questa nuova ondata di contagi vi è sicuramente il freddo invernale. Più aggravante è l’ancora bassa percentuale di vaccini tra la popolazione: “Il 45-47% della popolazione europea non è vaccinata. La maggior parte delle persone in terapia intensiva non sono vaccinate“, ha detto Butler.

Cristina Caputo

Seguici su

Facebook 

Instagram 

Twitter 

Adv
Adv
Adv
Back to top button