Attualità

Germania, terza dose per il vaccino: la Turingia minaccia di non curare i no vax

In Germania si va verso la terza dose di vaccino anti Covid per tutti a sei mesi dalla seconda, la decisione durante la conferenza dei ministri della Salute dei Lander in Germania.

Germania: i no vax potrebbero non essere curati in Turingia

“La quarta ondata ha molto accelerato e colpisce con grande irruenza. Davanti a noi abbiamo settimane difficili”, ha sottolineato il ministro della Salute tedesco Jens Spahn. Ma nel frattempo arrivano notizie dal presidente della Turingia, Bodo Ramelow, che a quanto riferisce la Bild, ha minacciato di non curare più i non vaccinati negli ospedali se dovesse salire eccessivamente la pressione sulle strutture sanitarie.

Mentre la Sassonia sarà invece il primo Land tedesco a limitare, da lunedì prossimo, l’accesso a ristoranti, bar ed eventi culturali solo agli immunizzati, a chi cioè è vaccinato o guarito dal Covid, escludendo la possibilità del tampone come lasciapassare.

Secondo il bollettino, in Germania, sono 37.120 i nuovi casi di contagio da Covid registrati nelle 24 ore e 154 i pazienti deceduti con o per il virus. Se ieri si era toccato il record dei positivi dall’inizio della pandemia, oggi si segnala il valore settimanale più alto, con 169,9 pazienti su 100 mila abitanti in sette giorni (la soglia massima era stata toccata il 26 aprile scorso). L’indice di ospedalizzazione, è in lieve ma costante salita, con 3,73 pazienti in terapia intensiva su 100 mila abitanti. A riportarlo è il Robert Koch Institut.

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button