Stasera, alle ore 20, va in scena al Città di Gorgonzola il ritorno dei play out di Serie C tra Giana Erminio e Olbia. Gli isolani partono dall’1-0 dell’andata, buon inizio, ma certamente non una garanzia. Sarà sicuramente una sfida da seguire e sarà certamente una battaglia. Con un pareggio o una sconfitta il Giana va in Serie D, per cui dovrà dare il cuore sul prato verde. Analizziamo la stagione delle due squadre, il match d’andata e pronostichiamo il risultato di stasera.

Olbia e Giana Erminio, all’andata fu 1-0

L’andata del match dei play out di Serie C tra Olbia e Giana Erminio, giocato sabato 27 giugno, è terminato 1-0 per gli isolani. L’autogol di Perna ha regalato la gioia ai ragazzi di Oscar Brevi, che sono apparsi più reattivi e audaci della Giana, forse un po’ troppo arrugginita da circa 4 mesi di stop. C’è da dire che ovviamente anche l’Olbia veniva dalla stessa situazione, con solo qualche allenamento alle spalle. Ma gli allenamenti sono un conto, una partita è un altro.

Squadra compatta e pericolosa: deve essere stato questo il credo con cui gli isolani sono scesi in campo. Ma la pericolosità in avanti non ha portato a concretezza. Solo con lo sfortunato Perna Giandonato & co. sono riusciti a portare a casa la vittoria. Ragione in più per cui la Giana stasera scenderà in campo con il coltello tra i denti, pronta a vincere. D’altronde, per entrambe si tratta di una vera e propria finale.

giana erminio olbia
Giana Erminio – Olbia, stasera il ritorno dei play out. Ph. Sandro Giordano

Stasera il ritorno: condizioni, formazioni e pronostico

Stasera alle 20 si gioca il ritorno. E sarà certamente un match diverso rispetto all’andata sotto il punto di vista della reattività, tra due squadre con 90 minuti di partita nelle gambe e ulteriori allenamenti alle spalle. Inoltre, sono due squadre che si sono affrontate già 3 volte in stagione. Giana e Olbia sono riuscite a giocare sia l’andata che il ritorno in regular season, dato che il match era alla 2^ giornata. 2-1 all’andata per i sardi, 2-2 a Gorgonzola: le statistiche dicono “Olbia” che potrà, se in difficoltà, chiudersi in difesa, forte del vantaggio dell’andata.

In stagione la Giana ha terminato una posizione sopra l’Olbia, con un punto in più (26vs25). In questi casi è sempre difficile pronosticare un risultato. E’ praticamente una finale, una gara secca, in cui vale poco la stagione ma contano soprattutto la testa, il cuore e la grinta. Data l’andata, è auspicabile un pareggio o una vittoria degli ospiti. Ma se la Giana scenderà in campo convinta, potremmo assistere ad un ribaltamento. Dal canto suo, l’Olbia non deve assolutamente fare l’errore di credere di essere già passato.

Riguardo agli schieramenti, non ci aspettiamo particolari cambi rispetto all’andata. A breve, saranno comunque disponibili le formazioni ufficiali. Insomma, è Giana contro Olbia, è Brevi contro Albè, è una sfida da dentro o fuori. Ed è certamente il match più importante della stagione di entrambe. E allora, parola al prato verde e ai 22 in campo.

Seguici su Metropolitan Calcio

© RIPRODUZIONE RISERVATA