In quali situazioni è opportuno fare ginnastica posturale?

Un programma di esercizi di ginnastica posturale è destinato a garantire numerosi benefici, soprattutto per quello che riguarda la forza muscolare. Gli esercizi terapeutici che si possono svolgere, infatti, assicurano un recupero ottimale della resistenza, del trofismo e della forza dei muscoli deboli. Proprio la debolezza muscolare a volte può essere la causa di una disfunzione articolare: si pensi, per esempio, al dolore alla lombare o al male alla cervicale. Una valutazione fisioterapica ad hoc permette di compiere un test di forza muscolare, in virtù del quale si possono impostare esercizi mirati: il che permette di lavorare sulla postura e sull’equilibrio muscolare in modo personalizzato.

Uno strumento terapeutico

Nel momento in cui viene svolta in maniera appropriata, dopo che ci si è resi conto dei movimenti alterati e si è studiato come correggerli, la ginnastica posturale diventa uno strumento terapeutico di cui non si può fare a meno, non solo per ottenere un miglioramento della postura ma più in generale per ottenere la migliore guarigione possibile da vari problemi comuni, alla colonna vertebrale o alla cervicale. Senza dimenticare il mal di schiena, ovviamente.

Una ginnastica personalizzata

Per ottenere i risultati migliori, d’altro canto, si deve mettere da parte una visione quasi superficiale basata su esercizi validi per chiunque: attività pre-confezionate tipiche dei corsi per gruppi che, però, non sono veramente in grado di adattarsi alla specificità di ognuno. La fisioterapia, invece, presuppone una filosofia più complessa, ma al tempo stesso più redditizia: comporta una fatica maggiore ma è decisamente accurata. Il motivo è presto detto: prima che gli esercizi vengano somministrati, viene effettuata una precisa e attenta valutazione. In questo modo è possibile impostare un piano di esercizi tailor made, cioè cuciti su misura, specifici per i problemi da risolvere e le esigenze da soddisfare.

Come e quando fare ginnastica posturale

Uno dei vantaggi offerti dalla ginnastica posturale riguarda il fatto che ci si può dedicare a questa attività a casa, senza che vi sia bisogno di andare in palestra. Bastano degli elastici, una panca e dei pesi per procedere con gli esercizi giusti per la schiena. L’importante è che ci si faccia seguire da un fisioterapista per non correre rischi e per avere la certezza di seguire un percorso razionale. Questa è la sola via da seguire quando si intraprende il percorso di una guarigione.

Il miglioramento motorio

Un’altra delle ragioni per cui vale la pena di cominciare a fare ginnastica posturale riguarda la consapevolezza che si può acquisire a proposito dei movimenti più corretti. Grazie agli esercizi terapeutici, infatti, si ha la possibilità di ripristinare i giusti schemi motori, che alterandosi hanno provocato dei dolori articolari. Con la ginnastica, la corretta attivazione muscolare può essere ripristinata con successo. Nel momento in cui i movimenti giusti vengono ripetuti, la muscolatura si può riallineare: così il soggetto diventa consapevole a proposito delle posture che è necessario adottare e mantenere nel corso della giornata allo scopo di evitare fastidi e dolori.

I corsi per istruttori di ginnastica posturale di Fitnessway

Il corso istruttore ginnastica posturale è un ottimo punto di riferimento per chi desidera iniziare a insegnare in questo campo. Il corso di istruttore posturale prevede il superamento di un esame conclusivo, a condizione che si sia preso parte ad almeno l’80 per cento delle ore di lezione; dopodiché viene rilasciato il diploma nazionale di primo livello in linea con la norma UNI EN ISO 9001:2015. L’ente di promozione sportiva Asi garantisce un titolo che include un tesserino plastificato valido in tutta Italia e una polizza assicurativa di responsabilità civile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA