Musica

Gio Evan, “Mareducato” è la cura per l’anima, tra musica e poesia

Adv

Gio Evan ha appena presentato “Mareducato”, il suo terzo album in studio. Il disco si può definire un vero concept album, diviso in due parti, dieci canzoni e dieci poesie. Tra le altre, ritroviamo anche Arnica, il brano che l’artista pugliese ha portato alla 71^ edizione del Festival di Sanremo. Oltre al brano sanremese, nell’album sono stati inseriti anche i singoli già editi Regali fatti a mano Glenn Miller, che erano stati resi disponibili nel corso degli ultimi mesi. E le novità per i fans del poliedrico Gio Evan non finiscono qui: nelle librerie è appena uscito anche il suo nuovo libro di poesie, “Ci siamo fatti mare”.

“Mareducato” è il nuovo concept album di Gio Evan

Dopo l’esperienza sanremese, Gio Evan torna con il suo terzo album in studio, “Mareducato” (Polydor / Universal Music). Il disco è disponibile dal 12 marzo su tutte le piattaforme digitali, in formato CD, in un esclusivo LP autografato e in edizione limitata per Amazon. Il nuovo progetto musicale dell’artista pugliese si può definire un vero e proprio concept album, composto da due parti distinte. Nella prima ci sono dieci canzoni che hanno come tema il mare e rappresentano ciascuna diversi stati d’animo. La seconda parte dell’album contiene invece dieci poesie inedite, recitate con sottofondo musicale.

“Mareducato” arriva a circa un anno e mezzo di distanza dal precedente progetto discografico di Evan, intitolato “Natura molta”. Il nuovo album d’inediti di Giovanni Giancaspro (questo il vero nome del cantante e poeta) contiene anche Arnica, il brano con cui ha debuttato al Festival di Sanremo. Arnica si è aggiudicata il 21^ posto nella classifica della kermesse. Un risultato poco brillante, ma sicuramente ad un artista outsider come Gio Evan non interessava salire sul palco dell’Ariston per raggiungere il podio.

Gio Evan, Regali fatti a mano (2020)

La tracklist del nuovo album di Gio Evan

CD 1

  1. Introspezione
  2. Marinconia
  3. Buster Keaton
  4. Arnica
  5. Glenn Miller
  6. L’amarea
  7. Regali fatti a mano
  8. Mark Rothko
  9. Mantra allegro
  10. Estropezione

CD 2

  1. Meglio così
  2. Mareducata
  3. Credo invisibile
  4. Pelle dura
  5. Mai subito
  6. Gri-gri
  7. Ogni tanto tu
  8. Viaggiare
  9. Per sempre, non tutti i giorni
  10. Vivere a squarciagola
Gio Evan, Arnica, videoclip ufficiale (2021)

“Mareducato”, disco uno

Trentatre anni ma Dio solo sa quanto sia lontano dai miracoli
Esperto di cataclismi minuscoli
Mi piace l’alba, è per poche persone
I tramonti vanno di moda e mi allontano veloce dal sole di tutti
Introspezione, Gio Evan

I dieci brani del primo disco, ci portano dalla costa all’abisso e lo si può intuire anche dai titoli dei singoli pezzi. Introspezione è l’inizio, la costa dell’album, Marinconia la riva, Buster Keaton la risacca, Arnica il mare, Glenn Miller il fondale, L’Amarea l’alta marea, Regali fatti a mano gli scogli, Mark Rothko le onde, Mantra Allegro l’abisso ed Estrospezione l’oceano.  

Il singolo Arnica, brano scritto da Gio Evan e prodotto da Katoo, è una metafora che racchiude il senso della canzone. Così come la pianta arnica può curare i traumi fisici, così con la canzone Gio ha potuto alleviare i traumi dell’anima. Altra traccia tra le più interessanti, è Introspezione, un vero viaggio nella mente e nell’anima dell’autore, una sorta di flusso di coscienza.

“Mareducato”, disco due

La seconda parte del concept album contiene invece la recitazione di dieci poesie inedite, accompagnate da un sottofondo musicale. Tra queste, Mareducata, dove ancora un volta è protagonista il mare: “L’oceano è il tuo parrucchiere, la luna piena è la tua messa in piega”. Ogni traccia è caratterizzata da messaggi che somigliano a massime, motti, frasi motivazionali, piccole perle di saggezza. Uno dei messaggi più importanti è affidato alla chiusura del disco, Vivere a squarciagola:

Accontentare viene dal latino “contenere”
Significa assegnare un limite alla felicità, alle gioie proprie
Battezzarle ad una misura
Ma le felicità, quelle pregiate
Non sono misurabili, non hanno bordi

Gio Evan - ph: gioevan.it
Gio Evan – ph: gioevan.it

Gio Evan ci ricorda le piccole gioie della vita

“Mareducato”, nonostante sia formato da ben 20 tracce, è un album veloce da ascoltare. Le canzoni sono brevi, con arrangiamenti non innovativi ed essenziali. Ogni brano, ogni frase, è portatrice di verità assolute, di un’oggettività lampante, talvolta forse banale. Ma spesso sono proprio le cose più ovvie a sfuggire a chi non guarda il mondo con gli occhi di un’anima pura, giocosa e profonda come quella dell’artista.

Quello che Gio Evan vuole ricordarci, con la sua consueta scrittura semplice ma d’impatto, è che benché tutti – lui per primo – ci sentiamo fuori posto, diversi o fragili (“Mica so vivere io”, ripete in Glenn Miller), non dobbiamo per questo dimenticare la cosa più importante: essere felici. Con quello che si ha, anche se poco. Con l’amore per l’altro, la natura, il mare, le albe, i tramonti. E anche con la musica, la poesia, le parole. Che ci aiutano ad ordinare i pensieri e a guarire le ferite.

A cura di Valeria Salamone

Seguici su:

Adv
Adv

Valeria Salamone

Laureata all'Accademia di Belle Arti di Palermo, (ex) aspirante artista, ora dell'arte, in tutte le sue forme, preferisco goderne da spettatrice, parlarne e scriverne
Adv
Back to top button