Gossip e Tv

Giuliana Brugnoli, chi è la mamma di Cristiana Ciacci e prima moglie di Little tony

Giuliana Brugnoli è stata la prima moglie di Little Tony e dal loro amore è nata la figlia, Cristiana Ciacci, venuta al mondo nel 1972. I due si sono sposati nel 1972, ma nel 1993 la donna è morta a causa di un brutto male: non è riuscita a vincere la sua battaglia più difficile. Una bellissima storia d’amore, fatta di alti e bassi come tutte le coppie, giunta al capolinea con il decesso di Giuliana. Lei che prima di conoscere e innamorarsi del cantante lavorava come hostess di volo. 

Cristiana Ciacci è nata dall’amore tra Little Tony e Giuliana Brugnoli nel 1974. La giovane Cristiana ha perso sua madre nel 1993 a soli 19 anni a causa di un tumore. Come suo padre Cristiana si è dedicata alla musica fin da giovanissima, ha fondato infatti la Little Tony Famili, una band musicale con la quale si esibisce spesso in Italia: accanto a lei c’è Angelo Petruccetti, storico collaboratore del padre e due ballerine. 

Giuliana Brugnoli, prima moglie di Little Tony e madre di Cristiana Ciacci: morta nel 1993 a causa di un tumore, la loro relazione tra alti e bassi.

Dall’amore tra Giuliana Brugnoli e Little Tony nacque nel 1974 la figlia Cristiana CiacciIl compianto cantante sposò la donna nel 1972 prima che il destino li separasse per sempre. Nel 1993, infatti, la donna perse la vita a causa di un brutto male, un tumore alle ossa che alcuni anni dopo colpì anche Little Tony, uccidendolo. Un destino comune, come raccontato dalla figlia Cristiana in diverse interviste, ma anche una storia d’amore non semplice, caratterizzata da continui alti e bassi in parte causati proprio dal grande successo dell’Elvis Presley all’italiana, al punto da essere stato spesso oggetto di rimproveri da parte di Giuliana che lamentava il suo essere troppo lontano da casa e dalla famiglia. La loro fu comunque una lunga storia d’amore, nata nei primi anni Sessanta sulle spiagge di Ostia. Il loro rapporto si consolidò sempre di più con il passare del tempo fino al matrimonio avvenuto nel 1972. All’epoca Giuliana Brugnoli faceva la hostess di volo e dopo appena due anni dalle nozze nacque la loro prima figlia Cristiana. Tuttavia, nel periodo di maggiore successo in cui il cantante si divideva tra la musica ed il cinema, non mancarono le crisi con la moglie.

A parlare dell’incontro tra Giulia Brugnoli e Little Tony fu anche la figlia Cristiana Ciacci in una recente intervista rilasciata a Mara Venier nel corso di Domenica In: “Mamma stava prendendo il sole a Ostia e lui l’ha avvicinata.  Non voleva saperne niente nonostante fosse famoso. Una corte serrata a cui ha resistito per 6 mesi, poi sono stati insieme per 12 anni”. Lui cantante, lei hostess di lungo raggio, come raccontava la figlia, si sono rincorsi a lungo, amati ma anche traditi. Il matrimonio fu celebrato a San Marino nel 1972 perchè la madre voleva fortemente una figlia e così è stato. “Secondo lei una volta nata io avevano raggiunto l’apice della relazione e tutto quello che veniva dopo sarebbe stato meno”, raccontò ancora Cristiana. Dopo la morte di Giulia Brugnoli avvenuta nel 1993, proprio Little in una intervista di alcuni anni fa tornò a parlare di lei e del periodo di crisi vissuto in parte per colpa del successo del cantante. “Mia moglie, che adesso non c’è più, mi voleva lasciare perché non stavo un momento a casa fra Sanremo, Cantagiro, Venezia e il cinema. Dal ’66 al ’70 ho fatto 15 film”, raccontò Little Tony.

Alessia Spensierato

Alessia Spensierato, Editore (Owner & Founder) della testata giornalistica di Metropolitan Magazine. La scrittura è la sua più grande passione, ha scritto il suo primo libro"Il silenzio in un caffè" pubblicato nel 2013 tra i top ten e-book dei più venduti nello stesso anno. Nel 2014 si cimenta nella scrittura del suo secondo "One Way", ex speaker radiofonica. Il mondo del Web l'ha sempre affascinata e oggi ha cercato di unire le sue più grandi passioni creando Metropolitan Magazine. Metropolitan Magazine oggi è una testata nota sia a Roma che in Italia. Non utilizza nessun aggettivo per definirsi, per lei esistono solo parole "nuove" che nessuno sa. "Il mondo è di chi lo disegna ogni giorno in modo diverso, a volte anche senza matite."
Back to top button