Cinema

Glenn Close svela i retroscena sul momento “Da Butt” agli Oscar

Niente intrattenimento o pezzi da musical. Quest’anno la cerimonia di consegna degli Oscar si è svolta in maniera pacata rispetto alle scorse ed esilaranti edizioni. Tra i pochi momenti da ricordare c’è un simpatico siparietto la cui protagonista è Glenn Close. L’attrice americana, nominata nella categoria “miglior attrice protagonista” per il film “Elegia americana“, ha dato spettacolo twerkando in maniera del tutto inaspettata.

Gli americano lo hanno ribattezzato il momento “Da Butt” e il video di quei pochi, ma divertenti minuti, è diventato subito virale sui social. Glenn Close si è sentita, dunque, in dovere di spiegare i retroscena del simpatico balletto.

Le parole di Glenn sul momento “Da Butt”

Per chi si fosse perso la diretta degli Oscar è giusto ricordare in che contesto si sia mossa l’attrice nominata ben 8 volte dalla Academy. Verso la fine delle premiazioni Lil Rel, comico presente nella sala della Union Station, ha iniziato a condurre un gioco. Per coinvolgere le star presenti ha posto alcune domande incentrate sulle colonne sonore di vari film del passato. Alla domanda “La canzone Da Butt è stata candidata agli Oscar oppure no?” ha deciso di rispondere proprio Glenn Close, che si è fatta trovare tutt’altro che impreparata.

L’attrice non solo conosceva la canzone, ma ha fornito varie risposte che hanno sorpreso il parterre di vip presenti in sala. Glenn sapeva che EU era la band interprete della canzone e che è “Da Butt” è stata colonna sonora del film di Spike LeeSchool Daze“. Ciliegina sulla torta, l’attrice ha poi mostrato il suo fondoschiena e inscenato una danza davvero divertente. Si è trattata di fortuna o di strategica preparazione? A rivelarlo è stata proprio Glenn Close che, nella giornata di lunedì, ha utilizzato il suo profilo Instagram per dare delle spiegazioni ai suoi follower.

Glenn Close, Chris Terrio, Daniel Kaluuya e Darrel Britt-Gibson - Photo Credits: © Glenn Close via Instagram
Glenn Close, Chris Terrio, Daniel Kaluuya e Darrel Britt-Gibson – Photo Credits: © Glenn Close via Instagram

Complici indiretti della riuscita performance sono stati i suoi compagni di tavolo. Durante la cerimonia l’attrice era, infatti, seduta con lo sceneggiatore Chris Terrio, con l’attore vincitore dell’Oscar Daniel Kaluuya e con l’amico Darrel Britt-Gibson. Glenn ha svelato:

“Sapevo che Lil Rel mi avrebbe fatto delle domande su Da Butt e così mi sono fatta aiutare dai 3 compagni di serata per avere una risposta pronta. Darrel ha insistito che menzionassi la Backyard Band, la E.U., Sugar Bear e l’intera DMV. Ho poi googlato Da Butt e guardato il video di Spike, così, quando Lil Rell mi ha chiesto se potessi ballare, ho pensato a quello. Questa parte è stata completamente spontanea. Daniel, Darrel e Chris mi hanno spinto a farlo. E’ stata tutta colpa loro!”

L’attrice ha poi continuato con alcune parole sui suoi complici:

“Congratulazioni Daniel per l’Oscar come miglior attore non protagonista. Sei fantastico. D’ora in avanti considererò Daniel e Darrel amici per la vita!”

Marta Millauro

Seguici su

Facebook

Metropolitan Magazine

Instagram

Twitter

Back to top button